Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

BAWER ALTAMURA INCIAMPA A BARI

Lunedì 8 Dicembre 2014 in News

Non riesce la rimonta nell'ultimo quarto agli altamurani

L'Altamura del basket incappa nella seconda sconfitta stagionale, contro i forti baresi, ma anche contro una coppia arbitrale incapace di gestire la gara. La Bawer si è presentata al match con l'organico ridotto, in quanto, oltre a Favia, si è fermato, per un lieve infortunio, anche Calia, e questo ha costretto Laterza ad una rotazione corta dei titolari. Nonostante ciò l'Altamura è partita con il giusto piglio, riuscendo a limitare nel primo quarto De Bellis e il lungo Dambruoso, grazie ad una buona prova difensiva del duo Koprivica-Barozzi e dell'uomo che a turno marcava il play barese. Nel terzo quarto è venuto fuori il Bari, con un 26-11 che ha ribaltato le sorti del match. Gli altamurani hanno trovato difficoltà ad andare a canestro, con i pivot subito stretti dalle maglie avversarie e con gli esterni che non sono riusciti ad infilare la difesa in penetrazione. Nell'ultimo quarto, invece, è arrivata la giusta reazione. Altamura ha gettato il cuore oltre l'ostacolo, riuscendo a recuperare il gap di 14 punti, portandosi fino al -1. Poi negli ultimi 18'', con il Bari sul +3, un coraggioso Barozzi ha provato a scaricare da 3, ma il ferro ha sputato fuori il pallone dal canestro e i 2 punti per la vittoria se li è aggiudicati il Bari.

Capitolo a parte è da dedicare alla coppia arbitrale che ha fatto il suo (di certo la sconfitta non è da addossare alla loro direzione di gara, in quanto i baresi hanno meritato comunque di vincerla, ma l'arbitraggio ha permesso la loro rimonta). Falli assurdi fischiati agli altamurani su normali contatti di gioco e nessun provvedimento disciplinare dall'altra parte sulle mani addosso dei baresi, (gli schiaffi li si sentiva dagli spalti) hanno fatto pensare a più di un tifoso murgiano che la direzione arbitrale pendesse a favore della squadra del capoluogo e che gli altamurani stessero giocando 5contro6. Poi un errore di “lettura” delle nuove regole, ha spento completamente i due fischietti che di lì in poi non hanno praticamente fischiato più nulla lasciando andare la gara sui propri binari.

Da elogiare infine il tifo altamurano, in quanto, durante la rincorsa finale, sembrava quasi che la squadra ospite fosse il Bari. Finale gara Bari 73 - Altamura 69.

La cronaca

Coach Laterza conferma il solito quintetto, visto l'arruolamento di Fui, fermo nella scorsa partita, mentre coach Lo Izzo parte con Ciocca, Albanese, De Bellis, Ambruoso e Sicolo in cabina di regia. La gara inizia con i due team a litigare con i canestri e con il duo arbitrale a fischiare un fallo in attacco di Radovic, dopo un suo cambio di direzione palla in mano. Si prosegue ancora con un leziosismo andato a male di De Bellis, il quale cercava di servire un compagno con un assist da dietro la schiena. Finalmente ci pensa Fui a rispolverare il suo proverbiale tiro da tre e il giocatore tira fuori dalla lampada magica i primi tre punti dell'incontro, a cui da seguito De Bartolo in penetrazione dopo un rimbalzo difensivo di Barozzi. Allo 0-5 di parziale ospite risponde Bari con il tiratore scelto Albanese e Coccia, i quali confezionano il contro break di 7-0. La panchina altamurana allora interrompe il match con un time-out. Al rientro le due squadre continuano a darsele di santa ragione e i botta e risposta rendono il match vivo. Il Bari con Albanese sporca le sue percentuali a tiro, a causa di una zona altamurana che ha la meglio, quando manca poco al termine. I lunghi nel pitturato recuperano rimbalzi che si trasformano in punti. Allo scadere De Bartolo palla in mano mette sulla sirena i due punti che portano gli altamurani sul 12-16.

Al rientro Lo Izzo registra la difesa locale, schierando i suoi a uomo. Ancora una volta la partita vive di colpi e contro colpi, anche negli errori. Da una parte gli arbitri non vedono nessuna mano sul corpo dei lunghi altamurani, mentre dall'altra viene fischiato un fallo da tre di Di Marzio su Albanese (il quale ha il vizietto di lasciarsi cadere a terra una volta tirato da tre). Questo affossa gli altamurani che si lasciano infilare da un'altra bomba di Albanese, ma sta volta è ancora capitan Fui a rispondere prima del time-out di Laetrza. Questo scuote gli altamurani che rientrano in campo più convinti e sfruttano i passaggi a vuoto degli avversari. Prima con Barozzi, poi, con 8 punti consecutivi, Koprivica si prende il palcoscenico e chiude il primo tempo sul 26-33.

Dopo la pausa lunga i viaggianti anziché tramortire il match, lasciano ampi spazi agli avversari. Lo sforzo delle V rosse, del primo tempo, viene cancellato in un amen da una fiammata decisa ed autoritaria dell'Adria. Due bombe di Dambruoso, una penetrazione di De Bellis e una sfilza di falli non fischiati a favore dell'Altamura, impacchettano un parziale di 20-4 che lascia più di un tifoso altamurano allibito. Quando Laterza rimanda in campo Radovic, risparmiato fino ad allora per una situazione falli non confortante, il montenegrino penetra e carica i suoi. A seguire una tripla di Manicone e una penetrazione devastante di Koprivica incendiano la cinquantina di tifosi altamurani giunti al PalaBalestrazzi. Altamura riduce il gap a sole 8 lunghezze allo scadere del trentesimo minuto, 52-44.

Lo slancio dei locali non si esaurisce dopo la pausa, anzi, al rientro in campo la Bawer subisce la tripla di Coccia, ma Koprivica risponde da sotto. A seguire gli arbitri fischiano a De Bellis un tecnico per proteste. Ed è quei che si confeziona l'assurdo, la coppia arbitrale dimentica che il giro dalla linea della carità è solo uno. Dopo la dovuta correzione, i due entrano completamente nel pallone. La partita comunque prosegue con i baresi che approfittano di tale confusione e si portano sul +14, però dopo l'ennesimo time-out di Laterza, la Libertas ha un sussulto di orgoglio e parte con la rincorsa quando Koprivica recupera un rimbalzo, sul ferro di Radovic dalla lunetta, e concretizza un gioco da tre. Gli altamurani cominciano, allora, a macinare punti, sfruttando anche il bonus falli, fino ad un -6 che induce Lo Izzo al time-out per interrompere la verve avversaria. Questo non produce gli effetti sperati, perché sull'ennesima buona difesa altamurana De Bartolo fa 2su2 dalla lunetta. Nonostante uno 0-9 di parziale Laterza chiama time-out per far rifiatare i suoi e dettare gli ultimi schemi. Al rientro Fui e De Bartolo dalla lunetta sono cinici e firmano il -1. Sul ribaltamento di fronte De Bellis riesce a penetrare e a firmare il +3, mentre dall'altra parte, quando mancano 18'' Barozzi si carica della responsabilità di tirare il tiro del pareggio, ma l'ariete è sfortunato e prende in pieno il ferro. Così gli ultimi secondi scivolano via con l'Adria a mettere in cassaforte il risultato. Alla sirena il tabellone recita Bari 73 - Altamura 69.

Prossimo incontro per la Libertas è in casa contro la capolista Cerignola, Domenica 14 ore 18,30 al PalaPiccinni.

 

ADRIA BARI – BAWER LIBERTAS ALTAMURA 73-69

PARZIALI: 12-16, 26-33, 52-44, 73-69 (12-16, 14-17, 26-11, 21-24)

 

Tabellini Adria Bari: Cioccca 19, Siculo 2, Ambruoso 9, De Bellis 16, Albanese 19, Maietta 2, Abgelilli 2, Bernardi 2, Spadaro, Fiume, All. Lo Izzo

Tabellini Bawer Libertas Altamura: Barozzi 17, Fui 10, De Bartolo 10, Radovic 15, Koprivica 14, Manicone 3, Di Marzio, Rainò ne, Tamborra ne, Castellano ne, All. Laterza, Vice all. V. De Bartolo

 

Note: Fallo tecnico fischiato a De Bellis (Bari)