Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA TORNA SUBITO A VINCERE

Domenica 25 Ottobre 2015 in News

Importantissima vittoria in quel di Cerignola per Fui e co.

Nell'unico anticipo della giornata Altamura stende a domicilio l'Olimpica Cerignola e conquista due punti importantissimi. Partiamo subito nel sottolineare l'unica nota dolente degli altamurani dell'incontro: i tanti liberi sbagliati 9/21. Match dai ritmi bassi, dove le difese hanno fatto da padrone, ma con gli ospiti d'avanti per quasi tutta la partita. Nel primo tempo la zona dei biancorossi ha avuto il merito di imbrigliare gli avversari, mentre d'avanti qualche sbavatura di troppo non ha permesso l'allungo, che sarebbe stato più rassicurante, ma sono stati fondamentali i punti arrivati da Perrucci e Barozzi, a quest'ultimo, poi, vengono chiesti gli straordinari, in quanto resta 40' sul parquet. Negli spogliatoi coach Gesmundo si è fatto sentire e l'Olimpica nel terzo quarto è riuscita a ribaltare il risultato, ma la Libertas è stata brava ad impattare il match, per poi allungare all'inizio dell'ultima frazione. Negli ultimi minuti un ottima gestione palla ha permesso ai murgiani di controllare il match poi una schiacciata di Barozzi, su assist da dietro la schiena di Radovic, e una bomba di De Bartolo hanno tagliato le gambe agli ofantini che hanno tentato invano di rientrare con Romano, un po' in ombra in questa gara. Alla fine dell'incontro il tabellone recitava Cerignola 62 – Altamura 70.

Neanche il tempo per rifiatare che l'Altamura si rigetterà in campionato MERCOLEDI per la sfida alla JUVETRANI, al PalaPiccinni alle ore 20,30.

LA CRONACA

Coach Gesmundo parte con Trouvillon e Barriero sotto le plance, Bacchini, Romano e De Giorgio ad agire da esterni, Laterza, invece, cambia il quintetto iniziale della scorsa giornata, inserendo Esposito affiancato da Barozzi, poi Fui, Radovic e De Bartolo.

Pronti via e si capisce subito che la partita è tesissima, i tanti errori la fanno da padrona, con le difese pronte a sporcare ogni tentativo avversario. Apre le danze Trouvillon, ma Esposito ripaga la fiducia del coach andando a conquistare un rimbalzo e pareggiando i conti. Purtroppo per l'Altamura parte una sterile guerra con il canestro dalla lunetta, ma fortunatamente i punti arrivano da un determinato Barozzi che prima schiaccia, poi mette da tre ed infine sorpassa gli avversari con un coast to coast, 8-9. Gli errori sono comunque molti e allora Laterza cambia le carte in regia inserendo Perrucci e Difonzo per Radovic e De Bartolo, ma è ancora una volta Esposito a firmare altri due canestri, mentre in penetrazione Perrucci sigla il 10-15 di fine primo quarto.

Nel secondo quarto la Libertas riparte come aveva lasciato. De Bartolo in penetrazione ed una buona intesa Perrucci-Difonzo sulla rimessa manda quest'ultimo indisturbato a canestro. Dall'altra parte Altamura sblocca i suoi con un fortuito canestro da oltre l'arco, dopo però si accomoda in panchina per il suo 3° fallo, mentre Trouvillon riporta a -2 i locali. Gli altamurani dialogano bene in fase di costruzione e approfittano degli attimi di smarrimento degli avversari, riportandosi sul +7 e costringendo Gesmundo al primo time-out. Però l'Altamura non molla neanche un centimetro e sul +9, a 1'03'' dalla fine, un altro time-out chiamato dalla panchina di casa interrompe il match. Questo scuote i locali che allo scadere mettono dentro un buzzer beater con Di Giorgio da oltre l'arco. È il 25-30 che manda tutti negli spogliatoi.

Al rientro anche Romano è costretto a sedere in panchina per 3 falli commessi, ma la Libertas Altamura non ne approfitta. Trouvillon impatta il match e Laterza è costretto a chiamare la sua prima interruzione. La Libertas non si ritrova e continua a sbagliare dalla lunetta, perdendo anche Esposito per un lieve infortunio, e così Cerignola si ritrova sul +4 senza strafare. Fortunatamente un ispirato Perrucci e Barozzi, che sblocca i suoi dalla lunetta, pareggiano, mentre capitan Fui firma il +2. L'ultimo giro di lancetta non fa altro che ribadire che sarà una sfida simile a quella dello scorso anno e si giocherà punto a punto.

Il 43-43 finale del quarto precedente viene cancellato dalla penetrazione di Bacchini, ma Perrucci con un gioco da tre porta avanti i suoi. A questo punto la sfida si fa avvincente: De Bartolo mette due bombe di fila che costringono Gesmundo all'ennesimo time-out. Questo produce una tripla di Trouvillon e una di Altamura che porta l'Olimpica sul -4. Ed è in questo momento che Radovic sale in cattedra prima con una penetrazione e poi con un assist da dietro la schiena che apre la strada alla schiacciatona di Barozzi, Altamura è nuovamente sul +7. La partita è giocata anche in panchina con la gestione delle risorse, dei falli e dei time-out. Laterza interrompe il match per impartire le ultime disposizioni e preserva De Bartolo gravato di 4 falli, mentre dall'altra parte Altamura è costretto ad abbandonare il parquet per una botta sul naso. Al rientro Radovic firma il +9, ma Romano scalda il polso con una bomba. Gesmundo, dovendo fare a meno di Di Giorgio, per sopraggiunto limite di falli, manda dentro Okon, mentre Laterza si gioca l'ultimo time-out e la carta De Bartolo. È proprio lui a chiudere la conseta con una bomba a 44'' dal termine. La partita scivola via e si chiude sul 62-70.

 

 

PARZIALI: 10-15, 25-30, 43-43, 62-70 (10-15, 15-15, 18-13, 19-27)

Tabellini Libertas Altamura: Fui 4, De Bartolo 16, Barozzi 18, Perrucci 17, Manicone ne, Castellano ne, Difonzo 2, Esposito 4, Radovic 9, All. Laterza, vice De Batolo V.

Tabellini Olimpica Cerignola: Colapietro 2, Barriero 7, De Giorgio 8, Vuovolo 2, Trouvillon 14, Bacchini 10, Okon 4, Altamura 10, Romano 5, Mansi ne, All. Gesmundo, vice Petruzzelli

Note: fuori per 5 falli Di Giorgio