Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

RUGGISCE CASTELLANETA, VIESTE DOMA BARI, CERIGNOLA PASSA A BRINDISI

Mercoledì 3 Dicembre 2014 in News

Vincono Altamura, Ruvo, Fasano e Foggia

Quando siamo all'8^ giornata di campionato 6 sono le squadre che mantengono l'imbattibilità casalinga e fanno del loro palazzetto una vera roccaforte: Cerignola, Altamura, Ruvo, Vieste, Castellaneta e Foggia, a queste si potrebbe anche aggiungere Lecce, con una sola sconfitta in casa ma a tavolino per l'assenza del medico legale. Proprio in questa giornata Vieste fa valere il fattore campo contro l'Adria Bari, così come Ruvo, Altamura e Foggia. Fasano torna a vincere, mentre fa rumore il tonfo di Manfredonia a Castellaneta. Ma procediamo con ordine.

Ha avuto vita facile la Libertas contro il Barletta. I locali sin dal primo quarto hanno dato l'impressione di poter gestire il match con tutta tranquillità. Così è stato. Infatti, poco hanno potuto i giovani barlettani di fronte ai centimetri di Koprivica (22 pnt) e alla velocità di Manicone (16pnt). Laterza, dopo che il primo tempo era finito 48-21, ha avuto modo di mandare in campo Castellano (6pnt) e Rainò che tutto sommato non hanno sfigurato. Per Barletta ottima la prova di Balducci (22pnt). ALTAMURA 87 – BARLETTA 54

Non ha avuto storia la gara tra Foggia e Santermo, con i locali ad interpretare bene la parte dei dominatori del match. Risultato che ha rispettato il divario tecnico tra le due compagini. Anche in questo match il coach della squadra vincitrice ha pensato di far aumentare in minutaggio dei più giovani, risparmiando gli highlander Padalino e Vigilante. Risultato: 9 uomini a referto e l'americano Taylor top scorer della giornata con 39 punti. Dall'altra parte i santermani si devono accontentare dei complimenti avversari, ma questo non li ripaga in termini di punti. Come sempre per Santeramo il migliore è stato Difonzo (17pnt). FOGGIA 95 – SANTERAMO 58

A Fasano la Technoacque ha piegato la resistenza dell'Angiulli Bari. Partita subito in discesa per il ragazzi di coach Sordi, che grazie al buon ritmo impresso alla gara si sono portati subito avanti. Nel secondo quarto una veemente reazione dei viaggianti, trainati da Vukusic (23pnt) ha portato il divario ad assottigliarsi fino al -4, poi, però, Manchisi (17pnt) e Santoro (19pnt) hanno ripreso le redini del gioco e ristabilito le distanze. Nel secondo tempo l'amministrazione della gara da parte dei fasanesi è stata egregia e per gli uomini di Zotti c'è stato poco da fare. FASANO 83 – ANGIULLI BARI 67

E' tornato alla vittoria il Talos Ruvo contro un Lecce guidato dal solito Marra (15 pnt) e Serio (16 pnt). Dopo un primo tempo passato a rincorrere, 31-35, i ruvesi hanno ingranato la marcia. Il motore a diesel questa volta ha piazzato, subito dopo la pausa lunga, il break di 19-11, che ha ribaltato le sorti dell'incontro. L'ultimo quarto è stato un continuo botta e risposta che ha premiato i padroni di casa. Come sempre Rodriguez (20pnt) e Sierra (15pnt) i mattatori. RUVO 65 – LECCE 63

Sapevamo che sarebbe stata una super sfida e Castellaneta e Manfredonia non hanno tradito le attese. Ad onor di cronaca c'è da sottolineare che i foggiani erano privi dei loro pezzi migliori: Bohanon e Rubbera. La partita è stata spettacolare con l'Angel che è partita con il giusto piede, terminando il primo quarto sul 22-8 grazie ai capolavori di Alvisi (22pnt). Da lì in poi, il Palatifo ha fatto il suo, incitando i locali, che si sono rimessi a giocare a basket e hanno piazzato un parziale da paura 20-0 e 33-31 alla fine del primo tempo. Questo non ha scosso gli avversari che si sono innervositi e a causa di antisportivi e falli tecnici si sono visti sfuggire la gara dalle mani. Mentre dall'altra parte ci hanno pesato Rotolo (28pnt), Moliterni (15 pnt) e Clemente (13 pnt) ad infiammare ancora di più un PalaTifo e chiudere la gara tra i loro cori. CASTELLANETA 74 – MANFREDONIA 58

*http://www.valentinobasket.it

Partita maschia tra due delle più attrezzate formazioni di questo campionato (perché per quanto matricola Vieste ha un roster di tutto rispetto). Vieste-Adria ha regalato emozioni sin da subito, con i padroni di casa a far la voce grossa con un parziale di 12-0 che ha spiazzato i viaggianti, grazie ai dardi scagliati da Neal (30pnt) e Mirando (14pnt). Nel secondo quarto l'Adria ha abbozzato una reazione, che si è concretizzata dopo il rientro dagli spogliatoi. Difficile citare il migliore tra i baresi, visto l'organico ben assortito, ma De Bellis (14 pnt) e Albanese (15pnt) sono stati i più prolifici della gara. Dall'altra parte dopo la paura del terzo quarto, chiuso 16-30 per Bari, la squadra di coach Desantis ha fatto quadrato ed ha stretto le maglie in difesa. Un ultimo quarto strano, chiusosi 7-10 per i Baresi, ha visto le due squadre affrontarsi con la tensione palpabile nell'area. La lunga rincorsa di Bari si è infranta sul 71 pari, quando un ½ dalla lunetta degli ospiti e un passi successivo negli ultimi 5 secondi hanno regalato la vittoria a Vieste. VIESTE 72 – ADRIA BARI 71

La giornata successiva vedrà 6 squadre scendere in campo di Sabato, Cerignola-Cestellaneta il match più interessante, ma anche Lecce-Fasano darà spettacolo, infine Angiulli-Brindisi ha quasi il sapore di uno spareggio. Di Domenica, in contemporanea, potrete ammirare a Vieste la sfida nella sfida Neal-Taylor (due tra i play più prolifici del campionato), Vieste-Foggia sarà un derby infuocato, visto che le due squadre sono seconde a 12 punti, altro big-match andrà di scena a Bari: Adria-Altamura sarà un match senza esclusione di colpi, con la Bawer intenzionata a mantener la vetta e l'Adria con l'obiettivo di tornar a vincere. Chiuderanno la giornata Barletta-Manfredonia e il terzo derby murgiano Santeramo-Ruvo. La parola passa ora al campo.

Buon basket a tutti.

Classifica 8^ giornata

Cerignola, Altamura (14pnt)

Foggia, Vieste (12pnt)

Adria Bari, Manfredonia (10 pnt)

Lecce, Ruvo, Castellaneta (8 pnt)

Fasano (6 pnt)

Brindisi (4 pnt)

Angiulli Bari, Barletta  (2 pnt)

Santeramo (0 pnt)

 

Marcatori Media punti
Bohanon (Manfredonia) 26.1
Neal (Vieste)
26.0
Marra (Lecce) 22.7
Sierra (Ruvo) 22.3
Taylor (Foggia) 21.9
Panaggio (Cerignola) 21.6
Rodriguez (Ruvo) 20.0
Spud (Cerignola) 19.1
Rubbera (Manfredonia) 18.4
Moliterni (Castellaneta) 18.4