Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

LA CAPOLISTA VA KO, LIBERTAS ALTAMURA DOMINA

Lunedì 26 Marzo 2018 in News

Unica nota stonata del match: l'infortunio di Radovic

Altamura mostra ancora i muscoli nel proprio fortino, questa volta a cadere è il Ceglie, che arrivava ad Altamura dopo la separazione dal suo capitano Argentiero e comunque con l'intenzione di difendere il primato dagli assalti di Monopoli e Corato. Non ha fatto i conti con un Altamura concreta, cazzuta e battagliera. I biancorossi ci hanno abituato a dare il meglio contro avversari più forti, ma questa volta lo sono stati ancora di più, e neanche la notizia della sconfitta di Monopoli che aveva messo le ali a Ceglie, ha distolto gli uomini di Ambrico dall'obiettivo: vincere.

Ceglie ha provato a scappare nei primi minuti, ma dopo il time-out di coach Ambrico sul +10 per i viaggianti a 5' dalla palla a due, la Libertas ha trovato le giuste geometrie e spaziature, e nè la zona e nè la difesa a uomo ha limitato il potenziale offensivo murgiano, che questa volta ha trovato in Biagini il miglior terminale. Il quarto si è chiuso 25-22, con due bombe di fila dei murgiani con la premiata ditta De Bartolo-Monacelli ormai uno spauracchio da oltre l'arco.

Il limite dei locali era il numero dei falli di Vukovic e Monacelli, ma Barozzi e Vignola danno loro il giusto cambio, sia in termini di intensità che di punti. La Pasta Lori dopo 13' di gioco si trova sul +9, ma dall'altra parte coach Dijukic trova nelle mani di Bosnjak punti d'oro che riportano i viaggianti sul -1, 39-38. Altamura risponde a tono, ma gli avversari sembrano aver trovato il bandolo della matassa e penetrano la granitica difesa biancorossa.

43-44 il risultato alla fine del primo tempo, il leone è ferito ma pronto per la battaglia finale. Al rientro, infatti, è 14-1, con 6 punti a testa di Vukovic e Biagini. Bosnjak sblocca i suoi ma sono ancora Biagini e Vukovic, questa volta da 3, a rispondere a tono. Nel momento migliore dei murgiani, Ceglie trova le risorse per riportarsi sotto con un 0-8 di parziale. Radovic interrompe l'emorragia ma i gialloblu sono in scia 64-57.

Al rientro è ancora monologo Ceglie, interrotto da una bomba di De Bartolo. Altamura sbaglia due altri possessi, e a questo si aggiunge la notizia della sconfitta di Monopoli che surriscalda gli animi dei cegliesi e dei loro tifosi. Coach Ambrico, invece, è lucidissimo e interrompe il match. Il time-out è più che fruttuoso. 12-0, parzialone che taglia le gambe agli avversari, ma costa anche un problemino al ginocchio a Radovic, che fino ad allora aveva sfornato, come consuetudine, altri 8 assist. La Libertas non si scompone e tiene stretta i due punti e il 4° posto. Finisce 86-67 ed ora l'impegno successivo è Mercoledi contro Castellaneta.

Tabellini Pasta Lori Libertas Altamura: De Bartolo 14, Radovic 12, Monacelli 12, Vukovic 15, Biagini 14, Barozzi 13, Loperfido, Fui ne, De Palo, Vignola 6, All. Ambrico

Tabellini N.P. Ceglie: Bosnjak 17, Pacifico 6, Rotundo 11, Matignago 2, Dusels 18, Pandolfi 5, Greco, Ciracì, Verardi, Trani ne, Curri 2, All.Djukic

Parziali: 25-22, 44-43, 64-57, 86-67 (25-22, 18-22, 21-13, 22-10)

Note: Circa 600 spettatori, fallo tecnico All. Ceglie

 

Arbitri: Balice G. di Molfetta e Mitrugno M. di Mesagne