Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

CERIGNOLA DOMINA IL CAMPIONATO

Mercoledì 17 Dicembre 2014 in News

Bari, Foggia e Manfredonia agganciano Vieste e Altamura, subito dietro Ruvo

Decima giornata che manda un messaggio importante agli appassionati del basket regionale: l’Olimpica domina il campionato. Una cavalcata di 9 vittorie consecutive la proiettano in vetta, a +4 punti dalle 5 inseguitrici, Altamura, Foggia, Vieste, Bari e Manfredonia. Subito dietro il Ruvo, che vince contro Barletta nella sfida di venerdi. Colpo del Brindisi contro Vieste, Castellaneta vincendo contro Santeramo si allontana dalla zona calda.

Ha perso la propria imbattibilità casalinga la Bawer Altamura, che viene piegata da un Cerignola cinico e spietato. Dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio, Panaggio e co. hanno preso in mano le sorti del match e per gli avversari non c’è stato scampo. Le alte percentuali a tiro e la difficoltà dei murgiani di attaccare la difesa avversaria hanno permesso il parzialone di 21-51 dei due quarti centrali, con Castoro (21pnt), Spud (15), Panaggio (22pnt), Padalino (19pnt) i mattatori del match, per l’Altamura Di Marzio e Radovic (12pnt a testa) i migliori sotto il punto di vista delle marcature. ALTAMURA 58 – CERIGNOLA 92

Ha provato a fare il colpaccio, il Santeramo in casa del Castellaneta priva di Moliterni. Una partita combattutissima fino alle battute finali, quando per i padroni di casa, una tripla di Perrone ha dato il la all’allungo decisivo. Durante la gara i botta e risposta, tra le due compagini, la hanno fatta da padrone con la sfida nella sfida tra Di Fonzo (28pnt) e Rotolo (31pnt) a segnare da ogni parte del campo. Poi come accennato, precedentemente, solo a 1’ dalla fine la Valentino basket ha sbrogliato la matassa. CASTELLANETA 77 – SANTERAMO 65

Non tragga in inganno il risultato finale della sfida tra Manfredonia e Lecce, in quanto è stata una battaglia senza esclusione di colpi, con i padroni di casa bravi a non disunirsi e a gestire palla fino a migliori soluzioni a tiro. Marra (20 pnt) e Serio (13 pnt) hanno tenuto in apprensione, per tutta la gara, coach Ciociola, il quale ha trovato un Bohanon (29 pnt) e un Rubbera (22 pnt) in formato super, anche se fondamentale è stato l’apporto della panchina in termini di punti. MANFREDONIA 82 – LECCE 64

È andata a Ruvo la vittoria contro Barletta, dove questi ultimi hanno retto solo per 10 minuti. Poi Ruvo è stata una valanga. RUVO 93 – BARLETTA 51

È stata decisamente una giornata no, quella di Vieste nell’ostico campo di Brindisi. Una pioggia di bombe hanno affossato le speranze dei viaggianti di poter portare a casa i tre punti. Infatti alla fine saranno 13 le bombe dei brindisini che fanno del fattore campo un elemento fondamentale. Purtroppo un 15 su 43 da 2 e un 4 su 21 da 3 sono stati una sentenza per Vieste. Nonostante questi dati Neal ne ha messi 20. BRINDISI 62 – VIESTE 56

Altra partita tirata è stata quella dell’Adria a Fasano con i locali, dopo un primo quarto sottotono, 11-17, hanno preso le misure ai baresi, che hanno abbassato le loro percentuali a tiro, ribaltando il match 32-28. Nel terzo quarto la gara si è messa sui binari giusti per i locali, con il +10, ma nell’ultimo quarto i baresi hanno cominciato a metter fieno in cascina fino alla tripla finale di Ciocca che ha fatto esplodere la panchina barese. FASANO 58 - ADRIA BARI 60

Partita condotta dall’inizio alla fine per i foggiani che si sono imposti sull’Angiulli Bari. Eppure questi ultimi hanno lottato per tutta la gara per poterla riaprire, ma con Taylor (24pnt) e Vigilante (17 pnt) continui non c’è stata storia e per Foggia è stato sempre un crescendo. FOGGIA 80 – ANGIULLI BARI 56

La prossima giornata sarà l'ultima dell'anno 2014. Si partirà da sabato con ben tre match interessantissimi: Lecce-Adria Bari, con i leccesi pericolossissimi in casa, Ruvo ospiterà un Brindisi che proverà a fare il colpaccio, e una sfida non scontata quella tra Cerignola-Fasano. Di Domenica, invece, la sfida tra le due matricole Vieste-Altamura sarà il match clou, ma a Castellaneta andrà di scena la sfida tra la Valentino Basket di Moliterni e il Foggia, e si sa che Castellaneta è un campo ostico per tutte. Santeramo- Manfredonia dovrebbe essere una sfida dal risultato forse scontato, mentre Barletta-Angiulli sa di spareggio play-out.

Buon basket a tutti.