Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA, TI ATTENDE L'INSIDIA DEL PALATIFO

Mercoledì 30 Novembre 2016 in News

Domenica il derby della Murgia

Il derby della Murgia arriva in un momento cruciale per le due formazioni che vivono due momenti differenti. La sfida tra Altamura e Castellaneta sarà importantissima per le voglie di risalita in classifica della Valentino basket, ancora insabbiata nella parte bassa della classifica, mentre per la Libertas, questo sarà un test fondamentale per mantenere il contatto con chi la precede e per tenere lontane le inseguitrici.

Situazione complicata di classifica per i valentiniani, che nonostante un'ottima campagna acquisti, hanno sofferto tantissimo questo campionato. Quest'anno alla guida della Valentino c'è coach Compagnone, un ritorno, che può contare sull'ala forte statunitense Wright-Nelson, che viaggia con 18,9 punti a partita, e sul centro montenegrino Novovic, 17,8 punti a partita e che ricorda per certi versi Bjeletic, che militava nell'Altamura lo scorso anno. Oltre alle conferme di Davide Resta, Gaudiano e all'under Patella, si sono aggiunti Giuseppe Resta e Buono, play classe 1994. Durante la stagione i biancorossi hanno perso il loro capitano Rotolo, mentre è stato tesserato Rotundo Tancredi, play che pian piano si sta inserendo nei meccanismi della squadra.

Ma l'uomo certamente più pericoloso della gara è il sesto uomo: il pubblico. L'atmosfera che attenderà gli altamurani al PalaTifo, ribattezzato così proprio per il calore degli ultras, sarà incandescente; un pubblico che mette pressione agli avversari e fa esaltare i proprio beniamini ad ogni canestro.

Cammino non eccellente per i tarantini, che hanno trovato la vittoria solo dopo sette gare, mentre la seconda vittoria è arrivata all'undicesima giornata, sempre in casa contro la più quotata Ostuni, sfida che ha dato un'iniezione di fiducia ai ragazzi di Compagnone, che nonostante la sconfitta di Martina, hanno fatto loro la scorsa gara contro l'Adria Bari, fanalino di coda.

Match, quindi, che si preannuncia spettacolare e da non perdere.