Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

SARA' ANCORA PALAPICCINNI, LA BAWER ALTAMURA INVITA I TIFOSI AL PALAZZETTO

Venerdì 14 Novembre 2014 in News

Seconda partita consecutiva in casa per l'Altamura, avversario il Fasano

Ormai la Libertas Altamura ci ha preso gusto e sembra che anche il pubblico altamurano stia rispondendo bene a questo periodo positivo dei biancorossi. Dopo la sconfitta di Manfredonia gli altamurani, con il reinserimento di Favia e Barozzi, hanno cambiato marcia vincendo contro Foggia e Ruvo, in casa, e superando l'ostico Brindisi in trasferta. Ora il calendario offre 3 gare che sulla carta sono alla portata degli altamurani ma che comunque non bisogna sottovalutare. Dopo Fasano, Angiulli e Barletta, l'Altamura dovrà vedersela contro Adria Bari, che aprirà un trittico di sfide avvincenti (Adria Bari appunto, Cerignola e Vieste) che chiuderà il 2014.

Ma bisogna procedere un passo alla volta e pensare subito ai prossimi avversari: il Fasano. La squadra di coach Sordi ha sbloccato lo zero in classifica proprio la scorsa giornata, vincendo contro Castellaneta. Una grande prova di Manchisi e Santoro ha spianato la strada per due punti che sembravano esser messi in discussione da un ultimo quarto un po' opaco per i fasanesi. Però un dato è certo: il Fasano pian piano sta trovando la giusta amalgama e di certo la franchigia fasanese non verrà in terra di murgia per farsi una scampagnata. Con coach De Bartolo analizziamo, invece, il roster: "Roster esperto. Il play è Mauro Santoro, classe 88, giovanili Brindisi, in passato antagonista a livello giovanile di De Bartolo, Fui e Barozzi nelle finali regionali giovanili. Guardia Tommaso Manchisi, tiratore di striscia, lo scorso anno giocatore importante nella vittoria del campionato di C1 con Mola di Bari. Ala piccola Fabio Argento, classe 93, 11pt di media in questo inizio di campionato. Sotto canestro i monopolitani Vincenzo Persichella e Piero Damasco. Il primo ala forte, buon difensore, pericoloso nel tiro da 3pt. Il secondo più tecnico, buoni movimenti spalle a canestro. Completano il roster Rosato, Di Bari, Liaci e Musa".


Aprendo il capitolo Altamura, grande soddisfazione in casa biancorossa per come sia stata giocata la gara contro Ruvo. Difesa grintosa, lotta su ogni pallone e una gestione ineccepibile da parte di Laterza delle forze a referto. Barozzi al rientro ha trovato subito la condizione, Favia ha dato una grande mano in difesa limitando per diversi tratti Sierra e quando a questo ci aggiungi un Fui che torna a sorridere dopo le sue triple, un Manicone, un Di Marzio e un Calia che entrano e segnano, la vittoria era quasi matematica. Senza contare l'apporto del Mago Radovic e di un Koprivica concretissimo quando ha la palla in mano. Mancherebbe De Bartolo ma anche lui sale sul carro dei vincitori perché quando c'è lui in campo la gestione di palla è più lucida, ma il ragazzo altamurano, anche se non si è assolutamente risparmiato, sta risentendo di un fastidio alla caviglia che forse dovrà farlo un attimo fermare per qualche gara (staremo a vedere cosa decideranno i tecnici). Prossima partita, comunque, da non sottovalutare e da affrontare con il massimo impegno. L'obiettivo è conquistare ancora i due punti come ringraziamento ai tifosi altamurani che stanno riempendo il palazzetto Domenica dopo Domenica.

Appuntamento, quindi, a Domenica ore 18,30 per rendere ancora una volta il PalaPiccinni una bolgia.