Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

LA BAWER TIRA FUORI GLI ARTIGLI E SBANCA CERIGNOLA

Domenica 29 Marzo 2015 in News

Partita incredibile quella vinta dagli altamurani

Solo 1'' al termine, gli stati d'animo si sono ribaltati in un amen. Barozzi, Favia e Fui sono nel pitturato pronti ad andare a rimbalzo, Spud dalla lunetta palleggia, carica bene sulle gambe, non deve far altro che ripetersi, qualche secondo prima ne aveva messo uno identico. Ripalleggia, ricarica e lascia la palla andare. Dal nostro angolo la traiettoria sembra perfetta, le mani vanno tra i capelli, ma la buona sorte vuole che il ferro sputi fuori quel tiro. La palla arriva tra le mani di De Bartolo, che non può far altro che gettare un urlo al cielo. La sirena suona, la panchina si alza in festa e con loro anche i 7 tifosi altamurani presenti sugli spalti. Finisce così una bellissima partita di basket, tra due squadre con due diversi obiettivi, ma che ci hanno messo tutto loro stessi per vincerla. È stata una partita correttissima, nonostante le scaramucce dell'andata i ragazzi hanno dimostrato grande maturità e si sono affrontati solo agonisticamente. L'Altamura, nonostante le tante assenze, è stata più squadra, riuscendo a sopperire alle marcature strette facendo girare palla, e trovando punti pesanti sia da oltre l'arco che da sotto canestro, andando a migliorare di gran lunga la percentuale dalla lunetta (12/19 con il 63,15%). Poi è stata divina la prestazione in difesa, in quanto Panaggio, 27 punti a parte, ha avuto il fiato sul collo per tutta la gara,trovando pochissimi spazi soprattutto da tre, mentre Spud ha dovuto sudate per svincolarsi dalle marcature di Koprivica e Barozzi. Probabilmente Cerignola ha peccato proprio in questo: giocare solo con il duo americano, chiamando fuori dai giochi un Castoro, il quale all'andata ci aveva fatto tanto male, e che avrebbe aperto la difesa avversaria. Dopo questa vittoria il campionato si fermerà per la sosta pasquale, che arriva, di certo, nel momento migliore della stagione, sarà quindi compito dei coach di tenere comunque alta la concentrazione per la sfida contro Vieste che potrebbe valere una stagione.

LA CRONACA

Perde pezzi coach Laterza per lo sprint finale, in quanto si blocca Manicone, ma fortunatamente viene recuperato Di Marzio, anche se ancora a mezzo servizio. Lo starting-five è il solito ma questa volta di fronte ci si ritrova gente come Panaggio, Spud, il materano Castoro, Visaggio e Padalino, una squadra che fino alla sconfitta di Castellaneta dominava il campionato. Pronti via e l'Altamura viene colpita a freddo da una bomba di Padalino. Fortunatamente la risposta di Radovic è immediata, e così si da il via ad un avvincente botta e risposta fatto soprattutto di errori nei primi 4 minuti. Laterza, infatti, dopo il 9-4 chiama subito un time-out per registrare l'attacco e al rientro Barozzi toglie lo zero dalla parola punti, e per tutto il quarto diventerà un fattore fondamentale, riuscendo a portare i suoi sull 11-10. A seguire un mini-black-out dei biancorossi consegna ancora ai locali il parziale di 5-0 aperto da una bomba di Castoro prima e da un gancio di Spud. Ma come anticipato Barozzi è ispiratissimo e dalle sue mani nascono punti fondamentali, che riportano l'Altamura sotto, fino al pareggio, 20-20, fatto segnare da Koprivica fino ad allora un cecchino dalla linea della carità. Negli ultimi 34'' Panaggio sparacchia da tre, mentre sul ribaltamento di fronte Fui si ricorda che questo parquet gli porta bene e mette dentro il 20-23 che chiude il quarto.

La seconda frazione si apre ancora una volta con qualche errore di troppo. Spud dalla luna fa 2/2, ma Radovic punisce in penetrazione e costringe coach Russo alla prima interruzione di gioco del Cerignola. I padroni di casa che fino ad allora erano sembrati disordinati in attacco, mostrano la loro classe con uno schema veloce sull'asse Panaggio, Vuovolo-Spud che porta quest'ultimo solo sotto canestro ad appoggiare la più semplice delle palle. Ma è sempre Radovic ad evere il polso caldo e a rispondere. Dopo l'ennesima buona difesa altamurana Fui scarica da tre ma Castoro gli fa eco. Cerignola è ancora lì, 28-30. Laterza prova a far riposare a turno gli esterni mandando dentro Favia, il quale viene chiamato subito a tirare dalla lunetta per un tecnico fischiato a Castoro per proteste. Il numero 30 altamurano però non sfrutta l'occasione, anzi da una possibile situazione favorevole la Bawer si trova a non sfruttare il possesso e a commettere fallo in difesa, l'autore sarà Koprivica, che si va ad accomodare in panchina per il 3° fallo commesso. Laterza fa la cosa ovvia, quella di chiamare una sospensione, ma al rientro i locali si portano avanti nel punteggio grazie ad una bomba di Panaggio a 21'' dal termine. Fortunatamente Radovic si prende la responsabilità di giocarsi l'ultima azione e va a pareggiare, chiudendo il primo tempo sul 43-43.

Alla ripresa Laterza si presenta con Di Marzio che nonostante i problemi alla schiena va in campo per sostituire Koprivica, mentre Russo opta per il quintetto iniziale. È proprio il giovane biancorosso ad aprire le danze e dopo l'ennesima buona difesa altamurana, De Bartolo si sblocca da tre e porta i suoi sul +5. Russo è costretto subito a chiamare time-out per risistemare le cose.  Questa fase di partita è davvero drammatica con tanti errori da una parte e dall'altra giustificati solo in parte dall'alta posta in palio del match.  L'Altamura perde allora la concentrazione e d'avanti la lucidità non è più la stessa. Laterza prova con un time-out a cambiare l'inerzia ma di fronte si trova un'Olimpica schierata a zona. Fortunatamente Barozzi e Radovic non si fanno impressionare e costringono Russo a ritornare a uomo, ma i suoi sembrano migliorare le percentuali a tiro fino al sorpasso a 3'03'' dal termine del quarto. Nell'ultima parte gli errori sono molti ma Cerignola riesce a non smarrirsi, anzi trova la forza per difendere ancora più duro, selezionando al meglio i giochi in attacco. Il vantaggio è protetto, 57-54.

Per sciogliere un attacco talora imbrigliato dalla difesa di Cerignola, ci voleva allora lo sprint da oltre l'arco di un efficace Barozzi e del capitano Fui che s'affiancavano alla consueta pericolosità offensiva De Bartolo. Il break di 0-8 porta all'ennesima interruzione di Russo. Al rientro la Bawer ha tra le mane più volte la palla dell'allungo, ma gli errori si susseguono fin quando Vuovolo sblocca la situazione di stasi. Barozzi risponde, ma i padroni di casa fanno la voce grossa e si portano sul -1. L'Altamura allora prova ad attingere le proprie forze dal pozzo inesauribile dell'orgoglio e Fui dopo aver preso il ferro su tiro da tre, recupera il rimbalzo e mette dentro uno di quei canestri che ti fanno esclamare “se entrano queste la partita la vinciamo”. L'Altamura è di nuovo sul +5 e Laterza continua a far cambi con l'unica sostituzione a sua disposizione. Purtroppo però la giornata da tre di Favia e De Bartolo non è eccellente ma loro stessi si rifanno con una delle migliori prestazioni difensive. Dietro non passa uno spillo e il +5 è conservato fino al time-out di Laterza. Al rientro Barozzi porta i viaggianti sul +7, ma Panaggio è veloce a rispondere. Quando mancano 21'' Laterza chiama ancora il time-out per gestire gli ultimi possessi, mentre Russo chiede ai suoi di fare fallo sistematico. Barozzi dalla lunetta fa 0 su due ma recupera il rimbalzo e subisce ancora fallo, questa volta fa 1 su 2. Anche l'Altamura ricorre al fallo, cercando però di far passare più secondi possibili. Pannaggio non li sbaglia, 71-73 e time-out chiamato da Russo. Al rientro Vuovolo va fuori per falli ma De Bartolo fa 1 su 2 e questi errori iniziano a pesare perchè Spud non sbaglia e Cerignola va a -1. Questa volta tocca a capitan Fui ad andare sulla linea della carità e lui fa bottino pieno, 73-76. Quando mancano 2'' Padalino dalla lunetta mette il primo e sbaglia voltutamente il secondo, sul rimbalzo Spud è lesto, conquista il rimbalzo e subisce fallo da Koprivica. L'incredulità si imposessa degli altamurani, ora il Cerignola ha la palla che può mandare tutti al supplementare, che si giocherebbe senza Koprivica, fuori per falli. Spud mette dentro il primo...il finale è quello raccontato. Altamura vince 75-76.

OLIMPICA CERIGNOLA 75 – BAWER LIBERTAS ALTAMURA 76

PARZIALI: 20-23, 43-43, 57-54, 75-76

Tabellini Olimpica Cerignola: Castoro 6, Visaggio 8, Padalino 10, Spud 19, Vuovolo 6, Panaggio 26, Garozzo, Russo, Mansi, Angerami, All. Russo.

Tabellini Bawer Libertas Altamura: Fui 15, Barozzi 26, De bartolo 9, Radovic 14, Favia, Rainò ne, Tamborra ne, Castellano ne, Di Marzio 4, Koprivica 8, All. Laterza, vice coach De Bartolo