Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA CONQUISTA CERIGNOLA E OFFRE IL PRIMATO A FOGGIA

Mercoledì 1 Aprile 2015 in News

Bari festeggia la promozione dopo una splendida partita contro Fasano

La quartultima giornata è l'emblema di quanto il basket non sia scontato. In molti, vedendo il calendario delle squadre coinvolte per evitare i play-out, alla lettura di Cerignola-Altamura avranno azzardato una vittoria scontata di Cerignola. E invece no, la Bawer con questa vittoria rimescola le carte e rimanda i più appassionati a rifarsi tutti i conti. La sconfitta di Cerignola consegna il primato in solitaria a Foggia che se lo godrà meritatamente durante tutte le festività pasquali. Manfredonia vincendo a Lecce agguanta la seconda posizione in concomitanza con Cerignola, mentre, come detto, Bari strappa il pass C1. Altamura, Vieste, Castellaneta e Ruvo e vincono e si portano a +4 dal Brindisi, due punti sotto Fasano, con una partita da recuperare, proprio contro Lecce che la tallona ed è ormai condannata a vincerle tutte se volesse evitare i play-out. Non cambia nulla nella zona bassa della classifica.

Espugna il Palabasket DiLeo l'Altamura con una prestazione maiuscola di tutti i sette uomini scesi in campo. La Bawer è stata più squadra non affidandosi alla verve di pochi uomini, anche se il più continuo a canestro è stato Barozzi (26 pnt) per i biancorossi. Come sempre Panaggio (28pnt) e Spud (17 pnt) sono stati i baluardi dei locali, ma hanno dovuto sudare molto per trovare spazi e le loro percentuali ne hanno risentito. Una partita comunque in equilibrio fino ad un assurdo finale. Con la Libertas sempre avanti ma che ad 1'' dalla fine regala un giro dalla lunetta a Spud che avrebbe voluto dire pareggio e supplementare. L' 1 su 2, però, ha visto esultare i viaggianti. CERIGNOLA 75 – ALTAMURA 76

Gara nervosa quella di Lecce nella quale sono volate ben 2 espulsioni: Aliberti per Manfredonia, a giochi ormai quasi chiusi, mentre più pesante è stata l'espulsione di Marra, al rientro della pausa lunga (i due saranno entrambi squalificati per una giornata). Infatti Lecce ne ha risentito, dopo esser stata incollata al match per tutto il primo tempo (35-42). Poi però un Alvisi in versione cecchino (24 pnt) e Bohanon (29 pnt) hanno chiuso i conti. LECCE 74 – MANFREDONIA 91

E' durata un quarto la resistenza dell'Angiulli rispetto alla fame di vittoria e quindi di primato della Diamond Foggia. Nonostante la grande prestazione di Kascelan (20 pnt) e di Ruotolo (18 pnt), l'Angiulli ha subito la grande concentrazione dei viaggianti che già nel primo tempo avevano in tasca la vittoria (23-51). Vigilante (18 pnt), D'Arrisi (19pnt) e Taylor (24pnt) le fuerie foggiane. ANGIULLI 70 – FOGGIA 96

Ruvo supera agevolmente il Barletta. BARLETTA 40 – RUVO 70

Stessa fame del Foggia, l'ha avuta Vieste nella sfida contro Brindisi. Le polveri bagnate sono durate per ben un tempo, con il punteggio abbastanza basso 34-28. Al rientro dopo un po' di difficoltà nell'attaccare la zona, il Vieste si è messa a giocare il suo basket e ha scavato un solco mai più colmato, con Neal (20 pnt) sugli scudi. VIESTE 77 – BRINDISI 50

Sconfitta amara per Fasano in terra barese, con la squadra di coach Sordi che è sempre stata in testa e che ha sfiorato il colpaccio. Partita in bilico fino all'ultimo secondo quando è salito in cattedra De bellis (18pnt) che ha chiuso la disputa. Nonostante la buona prova di Manchisi e Damasco, che è riuscito a sfruttare l'assenza per falli di Maietta, Fasano è capitolata. ADRIA BARI 74 – FASANO 72

Un Santeramo senza Difonzo esce sconfitto dal derby murgiano contro Castellaneta. Partita indirizzata subito sui binari giusti per gli uomini di Compagnone che hanno sfruttato l'assenza di un lungo di ruolo per piegare la resistenza dei locali. Moliterni top scorer con 17 punti, ma per la Valentino 9 uomini sono andati a referto. SANTERAMO 59 – CASTELLANETA 83

Adesso ci sarà la pausa per le festività della Santa Pasqua, ma prima di augurare buone feste a tutti, vi ricordo quanto accadrà il week end 11-12 Aprile. Il campionato sarà condito da partite che meriterebbero di esser seguite tutte. Partiamo da basso in quanto Angiulli-Barletta rappresenta lo scontro diretto per evitare la sentenza della retrocessione senza passare dai play-out. Santeramo, invece, sarà impegnata a Mafredonia che ha più di una volta ribadito di voler contendere alle altre due foggiane il primato. Entrando nella fase calda della classifica, Lecce (che l'8 Aprile avrà recuperato la sfida contro Fasano) proverà a superare un'Adria già promosso in C1, mentre Fasano proverà a contrapporsi al Cerignola che vuole interrompere il momento no che dura ormai da 2 giornate. Ruvo andrà a far visita a Brindisi, i quali con una sconfitta vedrebbero svanire le speranze di raggiungere la promozione senza passare dai play-out. Non facile la trasferta di Castellaneta nella tana del Foggia, la quale ambisce a difendere il primato, mentre Altamura-Vieste è uno scontro diretto per decretare chi tra le due squadre strappi prima il biglietto promozione. La pausa farà aumentare l'attesa...noi non possiamo far altro che augurarvi buon basket e buone feste a tutti.

ALTAMURA CONQUISTA CERIGNOLA E OFFRE IL PRIMATO A FOGGIA

Bari festeggia la promozione dopo una splendida partita contro Fasano

la quartultima giornata è l'emblema di quanto il basket non sia scontato. In molti, vedendo il calendario delle squadre coinvolte per evitare i play-out, alla lettura di Cerignola-Altamura avranno azzardato una vittoria scontata di Cerignola. E invece no, la Bawer con questa vittoria rimescola le carte e rimanda i più appassionati a rifarsi tutti i conti. La sconfitta di Cerignola consegna il primato in solitaria a Foggia che se lo godrà meritatamente durante tutte le festività pasquali. Manfredonia vincendo a Lecce agguanta la seconda posizione in concomitanza con Cerignola, mentre, come detto, Bari strappa il pass C1. Altamura, Vieste, Castellaneta e Ruvo e vincono e si portano a +4 dal Brindisi, due punti sotto Fasano, con una partita da recuperare, proprio contro Lecce che la tallona ed è ormai condannata a vincerle tutte se volesse evitare i play-out. Non cambia nulla nella zona bassa della classifica.

Espugna il Palabasket DiLeo l'Altamura con una prestazione maiuscola di tutti i sette uomini scesi in campo. La Bawer è stata più squadra non affidandosi alla verve di pochi uomini, anche se il più continuo a canestro è stato Barozzi (26 pnt) per i biancorossi. Come sempre Panaggio (28pnt) e Spud (17 pnt) sono stati i baluardi dei locali, ma hanno dovuto sudare molto per trovare spazi e le loro percentuali ne hanno risentito. Una partita comunque in equilibrio fino ad un assurdo finale. Con la Libertas sempre avanti ma che ad 1'' dalla fine regala un giro dalla lunetta a Spud che avrebbe voluto dire pareggio e supplementare. L' 1 su 2, però, ha visto esultare i viaggianti. CERIGNOLA 75 – ALTAMURA 76

Gara nervosa quella di Lecce nella quale sono volate ben 2 espulsioni: Aliberti per Manfredonia, a giochi ormai quasi chiusi, mentre più pesante è stata l'espulsione di Marra, al rientro della pausa lunga (i due saranno entrambi squalificati per una giornata). Infatti Lecce ne ha risentito, dopo esser stata incollata al match per tutto il primo tempo (35-42). Poi però un Alvisi in versione cecchino (24 pnt) e Bohanon (29 pnt) hanno chiuso i conti. LECCE 74 – MANFREDONIA 91

E' durata un quarto la resistenza dell'Angiulli rispetto alla fame di vittoria e quindi di primato della Diamond Foggia. Nonostante la grande prestazione di Kascelan (20 pnt) e di Ruotolo (18 pnt), l'Angiulli ha subito la grande concentrazione dei viaggianti che già nel primo tempo avevano in tasca la vittoria (23-51). Vigilante (18 pnt), D'Arrisi (19pnt) e Taylor (24pnt) le fuerie foggiane. ANGIULLI 70 – FOGGIA 96

Ruvo supera agevolmente il Barletta. BARLETTA 40 – RUVO 70

Stessa fame del Foggia, l'ha avuta Vieste nella sfida contro Brindisi. Le polveri bagnate sono durate per ben un tempo, con il punteggio abbastanza basso 34-28. Al rientro dopo un po' di difficoltà nell'attaccare la zona, il Vieste si è messa a giocare il suo basket e ha scavato un solco mai più colmato, con Neal (20 pnt) sugli scudi. VIESTE 77 – BRINDISI 50

Sconfitta amara per Fasano in terra barese, con la squadra di coach Sordi che è sempre stata in testa e che ha sfiorato il colpaccio. Partita in bilico fino all'ultimo secondo quando è salito in cattedra De bellis (18pnt) che ha chiuso la disputa. Nonostante la buona prova di Manchisi e Damasco, che è riuscito a sfruttare l'assenza per falli di Maietta, Fasano è capitolata. ADRIA BARI 74 – FASANO 72

Un Santeramo senza Difonzo esce sconfitto dal derby murgiano contro Castellaneta. Partita indirizzata subito sui binari giusti per gli uomini di Compagnone che hanno sfruttato l'assenza di un lungo di ruolo per piegare la resistenza dei locali. Moliterni top scorer con 17 punti, ma per la Valentino 9 uomini sono andati a referto. SANTERAMO 59 – CASTELLANETA 83

Adesso ci sarà la pausa per le festività della Santa Pasqua, ma prima di augurare buone feste a tutti, vi ricordo quanto accadrà il week end 11-12 Aprile. Il campionato sarà condito da partite che meriterebbero di esser seguite tutte. Partiamo da basso in quanto Angiulli-Barletta rappresenta lo scontro diretto per evitare la sentenza della retrocessione senza passare dai play-out. Santeramo, invece, sarà impegnata a Mafredonia che ha più di una volta ribadito di voler contendere alle altre due foggiane il primato. Entrando nella fase calda della classifica, Lecce (che l'8 Aprile avrà recuperato la sfida contro Fasano) proverà a superare un'Adria già promosso in C1, mentre Fasano proverà a contrapporsi al Cerignola che vuole interrompere il momento no che dura ormai da 2 giornate. Ruvo andrà a far visita a Brindisi, i quali con una sconfitta vedrebbero svanire le speranze di raggiungere la promozione senza passare dai play-out. Non facile la trasferta di Castellaneta nella tana del Foggia, la quale ambisce a difendere il primato, mentre Altamura-Vieste è uno scontro diretto per decretare chi tra le due squadre strappi prima il biglietto promozione. La pausa farà aumentare l'attesa...noi non possiamo far altro che augurarvi buon basket e buone feste a tutti.