Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

BAWER CEDE IL PASSO A MANFREDONIA

Lunedì 2 Febbraio 2015 in News

Un Manfredonia perfetto ha la meglio su una grintosa Altamura

La Bawer cede, in casa, i due punti alla capolista Manfredonia. Le due squadre hanno dato vita ad una sfida emozionante, tiratissima e incerta fino all’ultimo, nonostante il Manfredonia sia stata quasi sempre avanti nel punteggio. Buona prova degli uomini di Laterza, comunque, a cui si chiedeva grinta e cuore, e che hanno messo in campo per ben 35 minuti, ma, nell’ultimo quarto è mancato il fiato, infatti, le percentuali lo dimostrano (3/7 da 2, 1/3 da tre, 3/9 dalla lunetta). Resta il rammarico di aver giocato un buon basket a sprazi, di aver capito che sfruttare i centimetri dei lunghi era la chiave per andare a canestro o per creare spazi, ma alla fine d’avanti alle percentuali quasi perfette di Bohanon e Rubbera si resta disarmati. Ogni tentativo di rimonta era spedito al mittente, ogni mini-break era reso vano dal ritorno prepotente dei sipontini. Onore e merito alla Angel, ma per la Libertas nulla è perduto, la squadra ha dimostrato di poter continuare a lottare alla pari con tutti, non bisogna mollare ora.

LA CRONACA.

Le squadre si affrontano mandando in campo le formazioni tipo: Fui, De Bartolo, Radovic, Barozzi e Koprivica per l’Altamura, Alvisi, Aliberti, Gramazio e il duo Rubbera e Bohanon per il Manfredonia. Dopo la palla a due Fui si sblocca in penetrazione, e più di un tifoso sorride, perché il capitano dopo l’infortunio dello scorso hanno al setto nasale ha disdegnato questo tipo di azione. Manfredonia, invece, subisce dei passaggi a vuoto a causa di un Bohanon non concreto, ma l’americano sta scaldandosi come un diesel. Rubbera pareggia, ma la Libertas sfruttando l’uscita dai blocchi di Barozzi, crea spazi per Koprivica, sembra essere la giusta formula. Radovic con un coast to coast porta sull’8-4 Altamura, ma Rubbera tiene a galla i suoi, fino al pareggio di Bohanon, il quale finalmente si sblocca. Al primo vantaggio Angel, Laterza chiama un time-out, anche per gestire la non rosea situazione falli. Infatti Manfredonia è già a bonus. Rubbera dalla linea della carità firma il +4, ma De Bartolo con una bomba prova a suonare la carica. L’ingresso di Manicone produce il sorpasso Libertas, ma i viaggianti sono precisissimi dalla lunetta. Si va al riposo sul 17-22.

 

Al rientro il Manfredonia prova a fare la lepre portandosi sul +8. L’Altamura subisce un passaggio a vuoto, e la partita viene spezzettata sia dagli arbitri che sembra vedano solo i falli dei locali, che dai giudici di gara che non ne azzeccano una al tavolo. Quando si torna a masticare il basket Alvisi firma il +10, mentre il canestro di Fui è solo un fuoco di paglia, perché dall’altra parte, dopo un fallo di sfondamento non rilevato su Favia,Rubbera infila da tre. La Libertas si ritrova nuovamente dopo 6’ ad aver esaurito il bonus, mentre per Manfredonia i falli fischiati sono solo 4 in tutto il match disputato fino ad allora. Il time-out è la logica conseguenza di questa situazione, e al rientro Fui con una bomba prova a scuotere il pubblico e i suoi. Altamura si rimette a giocare, anche grazie al rientro in campo di De Bartolo. Koprivica, e soprattutto Radovic, fanno gli straordinari per tenere la scia degli avversari, ma Bohanon è immarcabile. Manfredonia torna sul +11 grazie ad un lampo da tre di Ciccone a cui gli fa eco Fui. L’Altamura rientra in partita prima della sirena che manda tutti a prendere il proverbiale te caldo, 38-46.

I successivi 10’ si aprono con Koprivica, e da qui in poi si susseguono una serie di botta e risposta che animano la gara. La Bawer prova ad alzare il ritmo in difesa, e questo porta i biancorossi sul -4, ma Gramazio si sveglia e mette dentro da tre. Dall’altra parte è De Bartolo a prendere per mano i murgiani e con un gioco da tre riporta sotto i suoi. Ciociola, preoccupato, chiama la prima interruzione per i viaggianti, ma al rientro è capitan Fui a mettere la tripla del 54-55. In un amen, però, i pezzi grossi dell’Angel mettono dentro 4 punti consecutivi. Le percentuali a tiro dei sipontini, fanno stropicciare gli occhi a più di un tifoso, ma Altamura ci mette il cuore e Barozzi va a scaricare una bomba che da speranza ai biancorossi, ma dall’altra parte, chiude il quarto, Gramazio, anche lui da tre, 59-64.

Alla ripresa Bohanon apre le danze, ma Manicone risponde. Altamura, però, è costretta a centellinare De Bartolo, carico di 4 falli, e la Bawer perde in termini di fluidità della manovra. Manfredonia non si fa pregare e si riporta sul +10. Laterza le prova tutte, mandando dentro Fui e Di Marzio, ma i tentativi della Libertas sono rispediti al mittente, con gli interessi. L’Altamura cala e si innervosisce, Laterza alla seconda bomba di Alvisi, richiama Koprivica e Barozzi, i più nervosi, in panca. La gara scivola via senza sussulti e alla sirena il tabellone recita: Altamura 71 – Manfredonia 90.

A seguire una lettera aperta del Coach altamurano Giovanni Laterza

Complimenti al Manfredonia che ha espresso un basket di altissimo livello, come si evince dalle percentuali di tiro dei propri giocatori, la "colpa", se ci sono colpe, della sconfitta è sempre dell'allenatore, ed io ci metto sempre la faccia. Però faccio due considerazioni che spero vengano interpretate nel miglior modo, dai lettori, se mai qualcuno leggerà questo lungo messaggio, senza polemizzare, ma solo per una piccola riflessione che spero sia anche educativa: La prima riguarda i miei giocatori, ADORABILI fuori dal campo, ma ultimamente preda di un nervosismo IMMOTIVATO, fonte di comportamenti poco SPORTIVI, che nulla hanno a che fare con la pallacanestro, cosi facendo si allontanano genitori e figli (la maggior parte giocano nei campionati giovanili) dalla pallacanestro, vorrei ricordare a tutti, in primis ai miei giocatori, che si VINCE INSIEME,  quando si da il MASSIMO, al di la del risultato finale, bisogna saper PERDERE. Seconda considerazione. bisogna essere onesti e realisti questa'anno siamo la matricola nel campionato di serie C, con un badget minimo, abbiamo un roster di 10 giocatori(.....pochi), infortuni, impegni personali non permettono alla squadra di allenarsi, siamo costretti a giocare solamente la domenica un 5 vs 5, impensabile per una squadra che deve affrontare un campionato di questa categoria, ma tutti i miei giocatori cercano di dare il massimo al di la delle difficoltà, ma quando si incontrano squadre come il Cerignola, il Manfredonia, perdere diventa quasi matematico. L'invito che faccio a tutti gli appassionati, continuate a seguirci al di la delle vittorie o delle sconfitte.....tifando in modo corretto e sportivo come avete sempre fatto.

Grazie Giovanni Laterza

 

BAWER LIBERTAS ALTAMURA 71 - ANGEL MANFREDONIA 90


Tabellini Bawer Libertas Altamura: Barozzi 12, Fui 13, De Bartolo 12, Radovic 14, Favia 5, Rainò, Di Marzio 1, Manicone 4, Koprivica 10, Calia ne, All. Laterza

Tabellini Angel Manfredonia: Bohanon 32, Alvisi 9, Aliberti 12, Gramazio 9, Rubbera 25, Ciccone 3, All. Ciociola