Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA IN CASA FA LA VOCE GROSSA

Lunedì 11 Dicembre 2017 in News

Una sconfitta e una vittoria il bottino nel week end dell'immacolata

Libertas a marce alterne in questo lungo week end. Una trasferta e una gara casalinga che si traducono in una sconfitta e una vittoria. Se brutto è stato il tonfo di Ceglie, dove gli altamurani, non sono stati in grado di difendere un inaspettato bottino di 21 punti di vantaggio (l'unica scusante era l'assenza di Barozzi), dolce è stato lo slancio per rialzarsi contro Castellaneta, in un derby vietato ai deboli di cuore.

Peccato, quindi, di come la prima sfida sia andata, ma concentriamoci sulla vittoria dell'ultima giornata d'avanti al pubblico amico dei murgiani. I punti conquistati valgono oro, visto l'aggancio proprio alla Valentino basket, ma anche Francavilla e Ostuni, tutte sconfitte, questi punti permettono di restare nelle parti alte della classifica, in una zona play-off quanto mai calda. 

Inoltre, si torna alla vittoria d'avanti ad un PalaPiccinni rovente, con tanti tifosi ospiti a gremire gli spalti e un gruppone di appassionati altamurani che ormai li riempie ogni domenica, sfiorando anche le 500 unità. Nel primo tempo la Pasta Lori stranamente evita il tiro al bersaglio da oltre l'arco ma è più cinica con penetrazioni e scarichi che permettono un primo strappo, 8-3. Dall'altra parte chi detta legge è un immarcabile Fontaine e un Sakalas pungente da oltre la linea dei 6,75 (8-8). I locali sembrano quasi danzare con il pallone tra le mani, la manovra è perfetta e qualche piccolo ritocco in difesa ecco che si confeziona un 10-1 che costringe Leale al primo time-out. E' il solito Fontaine a spingere i suoi sfruttando anche il fatto che Altamura si grava di inutili falli. 23-18 e derby equilibratissimo.

Il primo squillo della seconda frazione è della Valentino che si riporta sul -1, ma è un redivivo Barozzi e un volenteroso Loperfido a ricacciare indietro i viaggianti. Castellaneta non molla ma non riesce nel sorpasso, Altamura ha delle buone accelerate ma non riesce a strappare, la gara è fatta di tira e molla che animano il pubblico. De Bartolo prova a prendersi il palcoscenico con la bomba del 41-33, con 01'40'' da giocare, ma è semrpe Fontaine, poi, a mostrar i muscoli e chiudere il tempo sul 45-38.

Al rientro è ancora De Bartolo con una bomba a firmare il +10, ma a quel punto Castellanera si scuote e va a pareggiare con un Fontaine che fino a quel punto ne ha già messi a referto 23. La Libertas torna a difendere, lotta e trova giocate importanti che la riportano sul +11, massimo vantaggio. Ma al termine Salkalas piazza la bomba del 65-57.

E' la giocata che fa cambiare il match. A cavalle dei due quarti, la Valentino piazza un 18-1 terribile!!! 66-72 al 35' sarebbe stato letale per chiunque. Coach Ambrico, però, richiama all'ordine i suoi e la replica altamurana non tarda. Barozzi-De Bartolo-Radovic risucchiano punti pesanti fino al 75 pari, poi è proprio il numero 10 Altamura a disegnare la traiettoria perfetta da 8 metri quasi. Il 78-75 è una liberazione, ma il tempo di girarsi non c'è perchè Buono deposita a canestro il -1. Altamura, allora fa girare palla come deve e uno sgusciante Monacelli evita qualsiasi fallo, fino a dare nel pitturato palla a 45 centesimi a Vukovic che viene finalmente fermato dai tarantini. Involontariamente il montenegrino fa 2/2, ma nonostante il time-out di Leale, nulla succede più. Altamura torna ancora una volta a sorridere, Castellanera è domato, 80-77.

Ora è tempo di concentrarsi sulla prossima sfida di Ostuni.

parziali: 23-18, 22-20, 20-19, 15-20

Tabellini Pasta Lori Libertas Altamura: Monacelli 9, De Bartolo 18, Biagini 7, Vukovic 14, Radovic 14, Vignola 2, Barozzi 13, Loperfido 3, Castellano ne, Fui, De Palo ne, coach. Ambrico

Tabellini Valentino Castellaneta: Resta 4, Gaudiano 2, Sakalas 14, Fontaine 31, Buono 9, Moliterni 9, Patella, Cassano 8, Petrosino ne,Carucci ne,coach Leale

Note: Antisportivo Barozzi, 5 falli Moliterni e Fontaine, circa 500 spettatori