Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

LA C2 REGIONALE PRENDE FORMA

Venerdì 25 Luglio 2014 in News

La società già a lavoro per costruire il miglior roster per affrontare questa nuova avventura

Con l’ufficializzazione delle 14 squadre che parteciperanno al prossimo campionato, la stagione della serie C2 regionale pugliese entra nel vivo.  Ad onor di cronaca l’ufficializzazione delle società che si iscriveranno al campionato di C2 2014/2015 la avremo tra qualche settimana, visti i vari ripescaggi che potrebbero interessare proprio alcune squadre che lo scorso campionato affrontarono i play-off per accedere in C1. Nonostante questo molte squadre si sono messe all’opera.

 

In primis il Ruvo. La squadra Virtussina si è catapultata da subito nel nuovo campionato, confermando innanzitutto il suo capitano Pierluigi Arbore, ma a seguire è stata la volta di una accoppiata da brividi: Hugo Sierra e Juan Manuel Rodriguez. Il primo miglior giocatore della stagione scorsa, quando vestiva la canotta udassina del Cerignola, portando gli ofantini ad una storica promozione in serie C1; il secondo in uscita dall’Angel Manfredonia, giocatore con diversi punti nelle mani. Infine, per continuare in bellezza, c’è stato il tesseramento di Donatello Grimaldi, ex giocatore del Molfetta in B2. Un organico quindi che merita tutte le attenzioni, perché così facendo il Ruvo diventa una delle squadre che si batterà per la promozione.

Altra società in attivo è il Manfredonia. Perso Rodriguez (direzione Ruvo) i sipontini hanno regalato al proprio pubblico un’altra stella: Rubbera, guardia argentina dell’81 (lo scorso anno all’Olimpica Cerignola). Importantissime le conferme di Alessandro Ciccone, ariete sotto canestro, Aliberti e Alvisi, per dare continuità ad un progetto che li ha visti partecipare alla fase play-off la scorsa stagione.

Altra squadra dauna che si rinforza è il Foggia tardata Diamond. La società foggiana infatti ha ufficializzato il suo primo arrivo: il centro Francesco D’arrisi, proveniente dall’Udas Cerignola.

In terra tarantina, la Valentino basket Castellaneta non resta con le mani in mano. Dopo la conferma di capitan Roberto Perrone, ci sono due attesi ritorni: Gianbattista Moliterni, ala grande di 195 cm lo scorso anno in C1 con il Cus Jonico; e Maurizio Ruotolo, esterno classe ’86 lo scorso anno all’Adria Bari.

La Sunshine Vieste, squadra che ha conquistato la promozione dalla D la scorsa stagione, torna pescare in Usa, riconfermando Nick Neal, miglior giocatore della stagione secondo molti appassionati, mentre tessera Darrin Williams, pivot nato a Detroit.

In attesa delle info su altre società, proviamo a riassumervi le informazioni in casa Libertas.

Dopo la promozione in C2 la Libertas ha subito ufficializzato un nuovo sponsor: Bawer srl. La società dell’amministratore Lorusso, ha subito sposato il progetto della società altamurana, che sta ben lavorando da 4 anni a questa parte.

Grazie al sostegno della Bawer  e di altri sponsor che da anni stanno supportando la società (Gruppo Ge.di. srl, Cobar srl, Di Marno srl, Coger srl) l’Altamura si è subito messa a svolgere i compiti per metter su il roster per la nuova stagione e rimodulare l’assetto societario. Il neo presidente Angelo Colonna e il suo vice Michele Loporcaro hanno subito ribadito che la priorità è la conferma del gruppo che ha regalato ad Altamura una storica promozione. Quindi il direttore sportivo Alessandro Biandolino assieme al confermatissimo coach Laterza, hanno dato la priorità alla conferma di Milos Miti Radovic, play Montenegrino classe ’92, che la scorsa stagione ha ben impressionato su tutti i parquet della serie D. Il Ds altamurano è soddisfattissimo, inoltre, per le conferme di capitan Fui e del play De Bartolo. Ora si sta lavorando per le conferme di Barozzi, Calia, Manicone e Di Marzio. Ma, come anticipato più volte da coach Laterza, a questa squadra servirebbe un altro pivot e due buoni under che possano dare ossigeno ai titolari. Proprio su questo fronte si sta muovendo la società cercando di scegliere in maniera oculata i migliori atleti che possano dare maggior spessore in un campionato che si prevede molto impegnativo.