Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

SERIE C, SI COMINCIA CON IL BOTTO

Martedì 14 Ottobre 2014 in News

Cade Ruvo, bene le neo-promosse Altamura e Vieste, colpo esterno del Manfredonia

La serie C è cominciata con la sorpresa della caduta di Ruvo di Puglia, una delle favorite secondo i pronostici, in un palazzetto non semplice come il PalaTifo di Castellaneta. L’accoppiata Sierra-Rodriguez, 40 punti in due, non è riescita da sola a scalfire i coriacei tarantini che guidati da Moliterni (19pnt) hanno conquistato due punti preziosi. L’inizio di primo quarto è stato tutto di marca valentiniana che ha piazzato un parziale di 12-2, ma gli uomini di Lovino sono rientrati in gara. All’inizio dell’ultima frazione di gioco, Moliterni si è caricato la squadra sulle spalle ed ha portato i suoi alla vittoria finale, 74-65.

Esordio con il botto per il Vieste. Gara che comunque ha presentato tante insidie per i garganici, visto che le bocche da fuoco viestane hanno avuto bisogno di tempo per carburare. L’Olimpica Cerignola è partita bene, piazzando un parziale di 14-0 nel primo quarto, che ha tramortito ma non affossato gli avversari. Castoro (17pnt) e Truvillon (14pnt) hanno disputato una grande partita, in attesa del transfert che permetterebbe a Panaggio di scendere in campo. Ma gli ofantini non hanno il merito di chiudere la gara, che viene riaperta da un Neal (33pnt) che ha dimostrato il suo valore anche in una serie superiore. A seguire William, Guede e Sirena hanno cominciato a macinare gioco e il Vieste è andata a vincere 73-68 d’avanti ad un pubblico in visibilio. 

Ha vinto anche Altamura, la quale ha fatto suo il derby della Murgia contro Santeramo. Partita condotta dall’inizio alla fine per Fui (19pnt) e compagni che hanno avuto un momento di appannamento solo nel secondo quarto, quando Difonzo (16pnt) ha cercato di guidare la rimonta per Santeramo. Ma Koprivica (18pnt), Di Marzio (9pnt) e Calia (12pnt) hanno dominato sotto canestro approfittando dell’assenza di un vero pivot nel roster avversario. Il pubblico di casa ha potuto ammirare l’intesa tra Radovic (9pnt) e De Bartolo (13pnt) che hanno espresso al meglio le loro doti tecniche. Risultato finale 85-58.

Netta vittoria del Lecce contro un giovanissimo Barletta. 9/10 uomini di Scialpi sono andati a referto ma su tutti spicca la prestazione di Marra (24pnt). Il Barletta, purtroppo, ha tenuto botta solo nella prima frazione di gioco, con Degni (28pnt) a tener a galla i suoi. La gara si chiude sul 83-54.

Ha sudato le proverbiali sette camicie il Diamond Foggia per vincere la prima di campionato. Di fronte un Brindisi mai domo, che si è visto strappare i due punti a fil di sirena. Infatti è stato capitan Padalino (15pnt), ben 43 anni per lui, a caricarsi di responsabilità per concludere a canestro l’ultimo possesso. La festa è stata più che lecita, visto che i brindisini hanno dato gran filo da torcere agli avversari, dando vita ad una sfida di break e contro break. Degne di nota le prestazioni di Castellitto (12pnt) e Leo (18pnt) per gli ospiti e di Darrisi (18pnt) per i foggiani. Il tabellone alla fine della gara recitava 67-66.E' andato all'Adria il derby barese contro l'Angiulli, chiuso sul 61-45.

Infine unica vittoria esterna per il Manfredonia  in quel di Fasano. Vittoria non semplice per gli uomini di Ciociola che hanno avuto come top scorer il nuovo acquisto Bohanon (28pnt), ma con il play Gramazio (18pnt) e Alvisi (12pnt) sugli scudi. Dall'altra parte non è bastata una prova più che sufficiente di Manchisi (24pnt) per evitare la capitolazione. Dopo un primo tempo passato a rincorrere, i locali hanno riaperto la gara grazie alla loro difesa a zona che ha costretto i viaggianti ad un parziale di 12-0. Ma alla lunga i problemi di falli hanno costretto alla panchina diversi giocatori. Alla sirena finale il risultato è stato di 64-75 per l'Angel.

Nella prossima giornata l'Altamura andrà a far visita proprio al Manfredonia, mentre interessante sarà la sfida tra Cerignola e Adria Bari, con i primi che vorranno rifarsi della sconfitta nella prima uscita. Sulla carta più semplici le trasferte di Vieste, a Santeramo, e Foggia a Barletta. Vorranno rifarsi, invece, Angiulli e Brindisi, contro Lecce e Castellaneta, mentre il Fasano sarà ospite del Ruvo.Siamo ancora all'inizio ma il campionato si è già infuocato.