Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

DIAMOND SPEGNE MANFREDONIA ALL'OVER TIME, CONTINUA LA CAVALCATA DELLE MATRICOLE ALTAMURA E VIESTE

Mercoledì 19 Novembre 2014 in News

Adria e Cerignola continuano a macinare vittorie, Ruvo e Castellaneta si rialzano

La 6^ di serie C ci regala subito una sorpresa: la caduta di Manfredonia nel derby con Foggia. Altamura, Cerignola, Adria Bari e Vieste ne approfittano per continuare la corsa, mentre Ruvo e Castellaneta si rialzano dopo le sconfitte nella precedente giornata. Perdono Brindisi, Fasano, Angiulli, Barletta e Santeramo.

Non è bastata la solita grinta messa in campo da Santeramo per piegare il forte Cerignola. È durata un tempo la resistenza dei murgiani che poi hanno dovuto arrendersi ad un Cerignola che ha dominato coralmente. Top scorer della giornata Castoro (30pnt) ma, come sempre, fondamentali i due americani Spud Walker (14pnt) e Panaggio (15pnt). Altra nota negativa: l’infortunio di Spud Walker, utilizzato solo per due quarti, di cui l’entità dell'infortunio sarà ancora da definire. CERIGNOLA 94 – SANTERAMO 54

Vittoria di cuore per la Bawer Libertas Altamura che ha trovato un grande Fasano di fronte. Dopo un primo tempo fatto di botta e risposta la Libertas ha messo il naso avanti ed è riuscita a conservare il misero vantaggio fino a fine gara. Da sottolineare la prestazione di De Bartolo (30 punti, di cui 8 triple) e come sempre Barozzi (22 pnt) ha dato il suo apporto. Meritava una miglior sorte la squadra di coach Sordi che purtroppo limitata dai falli ha dovuto fare a meno per tutto il terzo quarto di Damasco (14pnt), ma Argento (14 pnt) lo ha sostituito egregiamente. Purtroppo sulla loro strada si sono trovati un De Bartolo e un pubblico altamurano in versione super e questo ha contribuito alla vittoria altamurana. ALTAMURA 78 – FASANO 69

Anche in questa gara la resistenza del giovane Barletta è durata un solo quarto, finito 15 pari. Dopo di che, i valori delle due squadre sono venuti a galla e il Castellaneta, nonostante il grande utilizzo degli under, ha dilagato. Miolla (17pnt) è stato il migliore per i viaggianti, ma giocatori come Moliterni (22pnt) sono quelli che fanno la differenza. Buone le risposte avute da coach Compagnone da parte dei più giovani a sottolineare l'egregio lavoro che questa società fa con i giovani. CASTELLANETA 74 -BARLETTA 49

Spettacolo e un over-time sono stati i protagonisti del derby di Foggia, tra la Diamond e l'Angel Manfredonia. I viaggianti, ancora orfani di coach Ciociola, appiedato da una squalifica, hanno avuto grandi difficoltà ad ingranare. Infatti il primo tempo si è chiuso con un 48-36 che per altre squadre sarebbe stato una sentenza. Non per i sipontini, conosciuti per la loro tenacia. Infatti Bohanon (28pnt), Rubbera (30pnt) ed un grandissimo Gramazio (24pnt, dal nostro punto di vista uno dei migliori play di questo campionato) hanno suonato la carica, e a 7” dalla fine hanno portato avanti i loro di 3 lunghezza. Ma non hanno fatto i conti con un super Vigilante (35pnt e top-scorer della giornata) che ha piazzato la tripla che ha portato tutti all'over-time. A quel punto il Foggia ha ricambiato marcia ed ha chiuso il match. FOGGIA 101 – MANFREDONIA 95

Ha piegato anche la resistenza del Brindisi il Bari marchiato Adria. La squadra del capoluogo ha da subito impresso un grande ritmo alla squadra, portandosi avanti 25-43 nel primo tempo. Alla ripresa i locali hanno cercato in tutti i modi di riaprirla, complice anche un rilassamento dei baresi e una situazione falli pericolosa. Nell'ultimo quarto la determinazione di De Bellis e Ciocca ha permesso ai viaggianti di agguantare la 5^ vittoria stagionale. BRINDISI 64 – BARI 73

Ha mantenuto l'imbattibilità casalinga il Talos Ruvo, che ha avuto la meglio su un Angiulli che è riuscito a tener testa agli avversari per buona parte della gara. Grande prestazione difensiva dei baresi, ma che alla lunga hanno sofferto la giornata positiva di Altamura e Sierra. RUVO 73 – ANGIULLI BARI 54

Ha avuto vita dura il Vieste nella sfida casalinga contro il Lecce di un Marra (19pnt) mai domo. Primo tempo in cui le difese si sono erte protagoniste (23-21 all'intervallo). Alla ripresa il botta e risposta ha reso avvincente la gara, ma è stato proprio allora che Mirando (23pnt) e Neal (17pnt) hanno preso in mano la squadra. Coach De Sanctis, trovando le contromisure a Marra, ha ordinato ai suoi di chiudere il match. Così è stato. Il match è terminato, forse, con un divario troppo penalizzante per la buona prova dei Lecce. VIESTE 67 – LECCE 47

Prossima giornata assolutamente da non perdere. Diversi i big match: Manfredonia-Vieste; Cerignola-Ruvo ed infine Adria Bari-Foggia. Tutte sfide che potrebbero smuovere in maniera imprevedibile la classifica. Meno proibitivo l’incontro contro l’Angiulli dell’Altamura. Castellaneta, invece, vorrà continuare a dare continuità in termini di vittorie a Lecce, mentre Barletta cercherà in casa di raccogliere punti salvezza. Si chiude con il tentativo di Santeramo di mettere a segno la prima vittoria in casa contro Brindisi. Ora la parola passa al campo.

Buon basket a tutti

L'intervista post partita a De Bartolo, play della Bawer Libertas Altamura