Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ONORE ALL'UDAS, LA LIBERTAS VA K.O.

Domenica 13 Dicembre 2015 in News

Pesante sconfitta per gli altamurani che si dovranno subito rialzare in quanto Domenica arriva la capolista Vieste

Dopo 5 vittorie consecutive la Libertas Altamura cade a Cerignola contro la forte Udas. Senza fare troppi giri di parole, la sintesi è che gli udassini hanno meritato la vittoria, anche se, forse, il risultato è stato alla fine impietoso nei contronti dei murgiani, ma i padroni di casa non sono mai andati sotto nello score. Gli altamurani hanno faticato, per tutta la gara, a penetrare le maglie avversarie grazie ad una superlativa difesa, con Voss impressionante sia in attacco che in difesa, il quale ha tenuto a bada i due lunghi biancorossi, soprattutto nel primo e nell'ultimo quarto. Quando, poi, sfuttando i blocchi, ci si presentava sotto canestro, l'imprecisione a tiro dei biancorossi, soprattutto di Barozzi, Perrucci e Radovic, non in serata di grazia, è stata fatale. Il primo e il quarto sono proprio quelli in cui la Libertas è mancata anche in difesa, con i locali a mostrare una condizione atletica e un giro palla che rasentava la perfezione. Da salvare solo la reazione dei viaggianti nella parte centrale del match che ha portato gli uomini di Laterza fino al -6, ma questo non getti fumo negli occhi, si dovrà fare molto di più se si vuole competere con queste corazzate.

 

LA CRONACA

 

Coach Marinelli parte con Malat, Marchetti, Voss, Visaggio e Serazzi in cabina di regia, mentre Laterza conferma la formazione tipo, con Bjeletic, Barozzi, Radovic, Fui e De Bartolo. Sin da subito si capisce che l'Udas vuol partire forte e sfrutta gli spazi, assurdi, lasciati dagli altamurani, a Voss che è implacabile al tiro. La Libertas rispende comunque a tono con De Bartolo e con la bomba di Fui, mentre Radovic e Barozzi sbagliano molto. A questo si contrappone una difesa sterile dei viaggianti che vanno in confusione sulla veloce circolazione si palla cerignolana. Il +10 è firmato da Voss, ma De Bartolo punisce ancora dalla distanza, l'unica posizione da cui i locali lasciano qualche spazio. Laterza prova a cambiare inserendo Perrucci per Bjeletic, e mettendo Barozzi su Voss, ma la Libertas va ancora più in confusione e subisce un 10-0 di parziale e il tempo si chiude sul 26-10.

Nonostante Marinelli cambi gli attori in campo, la musica non cambia alla ripresa e i biancocelesti si portano sul +20. La Libertas si aggrappa alla velocità di Difonzo e alle giocate di De Bartolo per rimanere a galla e solo a metà quarto sembra che qualcosa inizi a cambiare. La zona 3-2 inizia ad imbrigliare i padroni di casa, mentre d'avanti il rientro di Bjeletic è di supporto a Barozzi, che alleggerito dalla marcatura di Voss apre spazi per i suoi compagni, mentre in difesa inizia a spadroneggiare nel pitturato. Il parziale di 0-6 fa rientrare definitivamente in partita gli altamurani che si portano sul -10, con coach Marinelli che prova ad interrompere l'inerzia della gara con un time-out a 33'' dal termine. Mossa che produce la bomba di Serazzi, mentre dall'altra parte il canestro sputa la tripla di De Bartolo. Si va al riposo sul 39-26.

Al rientro ancora De Bartolo dalla distanza punisce la difesa udassina e porta i suoi sul -11, poi, però, Perrucci sbaglia due volte la penetrazione e Malat non ci pensa due volte per punire dalla distanza. È Bjeletic allora a fare a spallate con Voss, in uno scontro tra titani, ma questa volta a spuntarla è il montenegrino. Laterza, allora, rimanda dentro Radovic dopo un suo time-out dove invita i suoi a crederci. Al rientro è ancora Bjeletic a strappare un rimbalzo in attacco e a servire una palla d'oro a De Bartolo che infila la quarta bomba. La Libertas e i suoi tifosi iniziano a crederci, ma Laterza è costretto a far a meno proprio di De Bartolo gravato di 3 falli. Difonzo prende il posto in regia e gli altamurani producono ancora uno sforzo encomiabile che porta i biancorossi sul -6 grazie alla tripla di Fui. L'Udas, però, con un mini break di 4-0 rispedisce gli avversari sul -10, ma l'inerzia è tutta nelle mani dei biancorossi che con Fui puniscono ancora dalla distanza. Il terzo quarto si chiude 55-45 con Ulano e Malat a controribattere al capitano della squadra avversaria.

L'inizio dell'ultimo mini tempo è un susseguirsi di emozioni in quanto si vive di botta e risposta, ma la Libertas tiene il ritmo degli avversari per 2 minuti. La schiacciata di Voss, dopo un'azione di contropiede da manuale, sotterra le speranze altamurane di provare a giocarsela punto a punto. Da li, l'Udas da sfoggio di tutto il suo repertorio. Con l'andare dei minuti per la Libertas è notte fonda e il parziale si fa pesante. L'Udas piega la Libertas 86-56, dopo un ultimo quarto chiuso 31-11.

L'Altamura dovrà fare di più in questi ultimi due incontri dell'anno. Domenica arriva la corazzata Vieste.

 

PARZIALI: 26-10, 39-26, 55-45, 86-56

TABELLINI LIBERTAS ALTAMURA: Fui 13, Barozzi 6, De Bartolo 18, Radovic 5, Esposito ne, Bjeletic 6, Perrucci 4, Difonzo 2, Manicone 2, Santarsia

TABELLINI UDAS CERIGNOLA: Cipri, Serazzi 10, Malat 16, Marchetti 13, Voss 23, Visaggio 4, Triglione 5, Falcone 10, Ulano 5