Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

BAWER ORA CI VUOLE CUORE, GRINTA E TESTA

Venerdì 5 Dicembre 2014 in News

La gara di Bari apre un trittico di sfide difficilissime

I test contro Bari, Cerignola e Vieste arrivano in un periodo positivo sotto gli aspetti del risultato, 6 vittorie consecutive che sono valse il primato in concomitanza con il Cerignola, ma non proficuo dal punto di vista degli allenamenti. Ribadivamo, nel precedente articolo pre-gara, che purtroppo Laterza lamenta una mancanza di uomini durante gli allenamenti che possano permettergli di allenare la squadra come si deve, provare schemi difensivi e nuove soluzioni in fase offensive. A questo si deve aggiungere che non si avrà a disposizione, durante i prossimi match, Favia, il barese sta bene ma per precauzione deve restare ancora un po' fermo, e l'infortunio di Fui, che resterà fermo in settimana ma, probabilmente, lo vedremo comunque in campo a Bari.

Mettendo da parte inutili piagnistei, i ragazzi dovranno scendere in campo non pensando di essere già vinti, questa sfida può rispondere ai molti che credono, ancora, che la formazione murgiana sia li per caso e che il vertice della classifica non sia cosa loro. Quindi i tifosi chiedono ai ragazzi tanta grinta, cuore e soprattutto testa e calma, perché l'atmosfera che li accoglierà nei prossimi palazzetti sarà molto calda.

Analizzando il roster dei nostri prossimi avversari: l'Adria Bari, grazie all'aiuto del vice coach De Bartolo, possiamo ben dire che il Bari è una squadra con uno dei migliori quintetti del campionato. 10 punti in classifica (5 vittorie e 3 sconfitte), sconfitta dall'attuale capolista Cerignola, dal Foggia in casa e dal Vieste, ma da sottolineare proprio l'importantissima vittoria a Manfredonia, campo in cui proprio Altamura è caduta. Nell'ultimo incontro i baresi hanno subito l'aggressività di Vieste, ritrovandosi sotto di ben 18 punti nel primo tempo. Ma la squadra di coach Lo Izzo, che incarna proprio il suo carattere, sempre battagliero, è rientrata in gara ed ha perso solo per un passi negli ultimi 5 secondi.

Sarà difficile sia per i lunghi biancorossi, in quanto dovranno aver a che fare con Ambruoso e Maietta, sia per gli esterni per la presenza di cecchini come Ciocca e Albanese, senza dimenticare la regia di De Bellis, play aggiuntosi in corso d'opera ma che ha già preso in mano le redini della squadra. Ma lasciamo a De Bartolo un'accurata analisi del team barese.


Adria Bari, roster esperto e di qualità: play titolare è Luca De Bellis, per anni uno dei migliori play tra C1 e B2, con diverse esperienze anche in B1, lo scorso anno vincitore del campionato di C1 con il Mola di Bari. La guardia è Alessandro Bernardi, classe 95, giocatore di sistema, dotato di un buon tiro da 3. Poi Francesco Albanese, atleta molto talentuoso ed imprevedibile, capace di battere l'uomo in 1vs1 e di colpire da fuori con continuità. L'ala è Luca Ciocca, ottimo difensore e tiratore da 3. Poi Francesco Ambruoso, lungo atipico, molto pericoloso dalla distanza, al pari dell'altro lungo Gianluca Maietta. Il cambio degli esterni è Mario Sicolo, play ordinato dalla buona visione di gioco.

Tutti questi fanno del Bari uno dei team più pericolosi del campionato.

L'appuntamento, quindi, è da non perdere. Domenica al Palabalestrazzi di Bari, sarà sfida vera e inedita. Arbitri dell'incontro  il signor Menelao F. di Mola di Bari e il signor Soldano M. di Trani.