Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

BAWER ALTAMURA IL DERBY E' TUO

Lunedì 13 Ottobre 2014 in News

La Libertas bagna con una vittoria l'esordio contro un giovane Santeramo

Non poteva partire meglio il campionato di serie C della Libertas Basket Altamura. Un'importante vittoria contro i cugini del Santeramo ha permesso agli altamurani di presentarsi al proprio pubblico il quale ha risposto numeroso all'appello della società di riempire il PalaPiccinni.

La sfida sulla carta non era proibitiva per gli altamurani, visto che contro si aveva un Santeramo con un buon roster giovane, ma privo di pivot di ruolo, ma l'assenza di Barozzi e la possibilità di prender sotto gamba una sfida sulla carta semplice, non lasciava certamente tranquilli. Ma gli altamurani hanno spazzato via tutto questo, anche se qualcosa dal punto di vista tattico dovrà essere ancora rivista. Il Santeramo ha subito la giornata no da oltre l'arco dei suoi, soffre a difesa schierata e la differenza di centimetri a rimbalzo ha fatto il resto (saranno 51 i rimbalzi conquistati dalla Libertas). Laterza, invece, ha avuto delle buone risposte da Radovic, già in grande forma, buona anche la prova di Koprivica, anche se non aveva contro dei marcatori all'altezza, e De Bartolo, con Fui che ha avuto bisogno di minuti per riscaldare il polso, mentre deve sempre lavorare sui cali di tensione che mandano in black-out la squadra.

La cronaca

Laterza parte con Di Marzio, al posto di Barozzi, Koprivica, De Bartolo, Fui e Radovic, mentre il Santeramo comincia con Difonzo, Stano, Silletti, Stano D. e Petruzzelli. La gara comincia con un arrembante Santeramo che cerca di spiazzare la Libertas con una partenza sprint. La bomba all'apertura di Difonzo non scuote gli altamurani, i quali hanno ancora le polveri bagnate. Tanti errori da entrambe le parti lasciano la gara sul risultato di 3-0 per un paio di minuti, fin quando è il capitano Fui a segnare i primi due punti storici in C2 della Bawer. Questa è la scintilla che sblocca gli altamurani che in un amen si portano sul 6-3 e costringono Labarile al primo time-out. Al rientro è Koprivica ad allungare (8/8 da due per lui, e 13 rimbalzi recuperati), mentre la difesa a maglie larghe dei biancorossi, regala qualche penetrazione agli avversari. Il Santeramo, comunque, insiste dalla distanza, ma i tanti errori fanno si che i palloni siano rigiocati dagli avversari in virtù di una grande attenzione a rimbalzo dei centri altamurani. Il primo quarto 20-9 si chiude con due bombe consecutive, una di De Bartolo e l'altra di Stano.

Al rientro il ritmo cala e i canestri languono. Laterza fa marcare stretto Difonzo e il Santeramo ne risente, mentre i gli errori sotto canestro sono molti. Dopo 5' il parziale è di 1-2. Al solito è capitan Fui a dare la carica con una penetrazione ma la Murgia Santeramo risponde a tono. Il botta e risposta porta le due squadra alla pausa lunga sul 33-22.

Il secondo tempo è più frizzante. Radovic ci mette il cuore e da spettacolo dispensando assist per i compagni, a De Bartolo e Fui iniziano ad entrare le triple, mentre da sotto Calia, Koprivica e un buon Di Marzio, mettono punti preziosi. Labarile prova a far ruotare i suoi seduti in panca, ma è sempre il solito Difonzo a provare a tener botta. Laterza, invece, da respiro ai suoi esterni mandando dentro Manicone che strappa più di un applauso con un canestro in penetrazione. Il parziale del quarto è di 28-18, l'Altamura scava il solco decisivo.

L'ultimo mini tempo, infatti, è una formalità. Gli altamurani mettono il risultato al sicuro con 3 triple consecutive di Fui e i canestri di Calia e Radovic. Il Santeramo scompare, tanto che un “caldo” Labarile (gli sarà fischiato un fallo tecnico) chiama fuori in panchina Difonzo ed allora coach Laterza risponde mandando dentro Rainò, Castellano e Tamborra, con quest'ultimo che fa registrare a referto 2 punti. Il solito Stano cerca di attenuare l'emorragia, ma la partita scivola via. Il match si chiude 85-58 tra gli applausi del pubblico locale.

Esordio positivo, quindi, ma Domenica 19 si affronterà un temibile Manfredonia in trasferta.

 

Bawer Libertas Altamura – Murgia Santeramo: 85-58

Parziali: 20-8; 33-22; 61-40; 85-58 (20-8, 13-14, 28-18, 24-18)

Bawer Libertas Altamura: Fui 19, Koprivica 18, Radovic 9, Calia 12, Di Marzio 9, Tamborra 2, De Bartolo 13, Manicone 3, Castellano, Rainò, All. Laterza, Vice All. De Bartolo

Murgia Santeramo: Difonzo 16, Stano S. 16, Petruzzelli 4, Stano D. 8, Silletti 9, Stano A. 2, Lopane 3, Cassano, Maiullari