Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VITTORIA AL CARDIOPALMA PER LA BAWER ALTAMURA

Lunedì 17 Novembre 2014 in News

Fasano ha messo paura ai locali, che guidati da un Super De Bartolo conservano la vetta

 

Se pensavate che una squadra ferma a soli due punti in classifica fosse semplice da battere, allora non avete capito cosa sia il basket. La sfida vissuta al PalaPiccinni, tra Libertas Altamura e Fasano, è stata una battaglia senza esclusione di colpi. La squadra di coach Sordi ha tenuto testa agli altamurani per tutti e 40 minuti grazie al suo gioco aggressivo, conducendo nel punteggio per buona parte di gara. Gli uomini di Laterza, invece, hanno disputato una partita a tratti non molto brillante, ma sono stati bravi a non far scappare gli avversari, nonostante nel primo tempo la percentuale a tiro fosse veramente bassa. Nella terza frazione di gioco la zona in difesa ha iniziato ad imbrigliare gli avversari, meno lucidi, ma limitati anche a causa dell’assenza di Damasco e Persichella carichi di 4 falli. Nell’ultimo quarto la squadra altamurana ha registrato difesa e attacco, e sospinta da un immenso pubblico, è riuscita a contenere gli ultimi assalti dei viaggianti. Di questa partita, certamente non perfetta degli altamurani, bisogna tessere le lodi di un monumentale Vincenzo De Bartolo, il play altamurano è stato autore di 7 rimbalzi e ben 30 punti, un 8/11 da tre che è stato una vera sentenza per la difesa brindisina. La vera nota stonata della gara è l’infortunio ad un ginocchio di Vito Favia (a giorni sapremo l’entità del guaio). Questa vittoria proietta l’Altamura in vetta in concomitanza con Vieste, Adria Bari e Olimpica Cerignola.

La cronaca

Coach Laterza per la sfida contro Fasano parte con il solito starting five: Barozzi e Koprivica sotto le plance, Fui come guardia e Radovic e De Bartolo ad agire come esterni; coach Sordi, invece, rispondecon Di Bari, Santoro, Damasco, Manchisi e Persichella. Il ritmo che le squadre imprimono al match è subito incessante, ma non si può dire lo stesso per le percentuali. Gli errori sono molti e questo non permette a nessuno di piazzare dei break considerevoli. Il Fasano parte bene grazie ad una buona vena da oltre l’arco che permette ai ragazzi in casacca blu di condurre la gara. Laterza, che fino ad allora aveva alternato difese a zona con difesa a uomo, dopo neanche tre minuti, chiama un time-out per interrompere la fiera dell’errore in attacco e, così, comincia ad utilizzare tutti gli uomini a disposizione fatta eccezione di Castellano. Dopo 5’ il risultato è sul 14-11 per l’Altamura, ma la squadra griffata Bawer non amministra il vantaggio e sotto le bombe di Argento e Rosato i viaggianti si portano sul +5, 18-23 alla fine della prima frazione di gioco.

Alla ripresa De Bartolo cerca di svegliare i suoi con una tripla, e Barozzi sceglie una soluzione da due punti per pareggiare. Coach Sordi prova a mischiare le carte in tavola con una girandola di cambi, ma non appena i suoi provano a scappare De Bartolo li fa tornare con i piedi per terra con i suoi dardi da oltre l’arco. Fasano, però, in quanto a triple non è da meno, e con Argento, il quale mette dentro una tripla e subisce fallo, spegne il calore dei supporters locali. La gara si fa vibrante e De Bartolo, allora, è una sentenza dalla linea dei 6,75, ma l’aver esaurito il bonus da parte degli altamurani diventa un vantaggio per gli avversari che ne approfittano e si riportano avanti. Damasco è un personaggio scomodo nel pitturato e porta i suoi sul +6 ma alla fine del tempo una penetrazione di Barozzi e un gancio di Di Marzio, bravo a recuperare il rimbalzo in attacco, chiudono il primo tempo sul 35-37.

Dopo la sospensione lunga, sembra che l’Altamura non abbia ancora trovato il bandolo della matassa per sbrogliare il match. Radovic sembra troppo nervoso, gli esterni non riescono a dialogare con i pivot e gli arbitri non fischiano nessun fallo a favore. Fortunatamente la luce la si vede sempre con la bomba di De Bartolo  a cui fa eco Damasco. Questo irrita gli altamurani che commettono con Fui l’errore di regalare un giro dalla luna, ma il Fasano non ne approfitta di tale ghiotta occasione e proprio Fui va a punirli con una bomba che fa letteralmente esplodere il PalaPiccinni. Di Marzio in post alto firma il +4, ma Manchisi reagisce e riaccorcia le distanze che vengono dilatate ancora una volta da una bomba di De Bartolo.

Quando mancano 10’ alla fine della gara il risultato di 53-49 viene smosso da Argento, che riporta i suoi sul -1. È allora che, sfortunatamente, Favia, mentre caricava da 3, si fa male ad un ginocchio dopo uno scontro fortuito con un avversario. Il numero 30 della Libertas viene accompagnato fuori dai compagni, dopo una ottima prestazione difensiva fin li disputata. Dalla lunetta si presenta De Bartolo che ripaga il sacrificio del compagno facendo 3/3, ma la Bawer non riesce a distanziare gli avversari, anche a causa del secondo antisportivo fischiato a Fui, che lo costringe ad abbandonare il campo di gioco. Laterza prova a interrompere la verve avversaria con un time-out, ma i fasanesi con molta freddezza portano a casa 5 punti dopo quel regalo. Ed è ancora una volta De Bartolo da tre a dare linfa ai suoi. Infatti Koprivica e Radovic si sbloccano, ma è Santoro con una bomba a provare l’ultimo assalto. A mettere la pietra tombale sulla gara ci pensa l’ispiratissimo De Bartolo sempre con la bomba che fa gioire i presenti al palazzetto. A nulla valgono i time-out nell’ultimo minuto di coach Sordi, perché alla sirena la Bawer Libertas Altamura è avanti nel punteggio: 78-69 il finale.

BAWER LIBERTAS ALTAMURA 78 – BASKET FASANO 69

Parziali: 18-23, 35-37, 53-49, 78-65 (18-23, 17-14, 18-12, 25-20)

Tabellini Libertas Altamura: Fui 3 pnt, Barozzi 22, Radovic 11, Favia 2, Koprivica 3, Manicone, Calia, Di Marzio 7, Castellano ne, De Bartolo 30, All. Laterza, Vice All. De Bartolo

 

NOTE: 2 antisportivi fischiati a Fui (Altamura), fuori Persichella per 5 falli (Fasano). Spettatori circa 300