Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA CHIAMATA ALL'ESAME BRINDISI

Venerdì 31 Ottobre 2014 in News

Brindisi: una squadra che ha creato un mix tra esperienza e giovani promesse

Quella di Domenica del PalaMelfi sarà una sfida dall'alta posta in gioco per gli altamurani, non solo perchè i rivali brindisini viaggiano a pari punti in classifica, ma soprattutto perchè per la Libertas sarà importantissimo sbloccarsi fuori casa.

Fino ad ora l'Invicta ha una sola sconfitta, maturata all'ultimo secondo in casa Diamond nella prima giornata, e due vittorie, una contro il Castellaneta e l'altra, nella scorsa giornata, a fil di sirena contro il Fasano. La squadra di coach Rubino è il giusto mix di giovani e senior. Stella del roster è Leo Salvatore, ala forte classe '86, ad ora top scorer per i brindisini con 59 punti, ottimo tiratore da 3, in passato a mola in C1; ed ancora Rubino Andrea, guardia di grandi doti. Ma gente giovanissima come Botrugno, Castellitto G.. talentuos guardia del 92, potrebbero diventare una vena spina del fianco per gli altamurani.


La Bawer, dopo l'iniezione di fiducia derivata dalla vittoria contro Foggia, è chiamata a fare risultato, ma prima una breve disamina di coach De Bartolo sulla gara: "La squadra ha giocato nettamente al di sotto delle proprio possibilità, sopratutto Fui e De Bartolo non sono riusciti a trovare delle alternative alle scarse % nel tiro da fuori. Buone risposte  dalla partita di Manicone. Ottima la prova di Barozzi dopo un mese di stop e di Koprivica, che ha avuto un rendimento altissimo considerati i minuti giocati. Abbiamo sofferto troppo la loro difesa a zona, e la % da 3 ne è stata la causa principale, e non siamo riusciti a trovare il modo di contrastare l'atipicità di Vigilante. Bisogna migliorare sulle collaborazioni tra interni ed esterni, cosa che non abbiamo potuto fare in pre-stagione a causa delle assenza di Favia e Barozzi, ed è quello su cui lavoreramo tutta la settimana". Laterza e De Bartolo, come ogni settimana, hanno lavorato per affinare la sintonia negli schemi tra i compagni, ed hanno insistito sui tiri dalla lunetta e da oltre l'arco (40% dai liberi e solo il 6% dalla linea dei 6,75). Importantissimo sarà recuperare sotto il profilo psicologico capitan Fui, per tornare a vedere quella guardia che fino allo scorso anno aveva 20 punti di media a partita. Il tempo è comunque dalla sua, così come tutto l'ambiente biancorosso crede in lui e lo sostiene. L'appuntamento è quindi per Domenica 2 Novembre alle ore 17,30 (aggiornamenti sulla nostra pagina Facebook Asd Libertas Altamura), la parola ora passa al campo.