Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

FOGGIA L'ANTI-CERIGNOLA

Mercoledì 4 Marzo 2015 in News

Terza caduta di fila per Manfredonia, Fasano riapre i giochi vincendo contro la Bawer

La 6^ di ritorno rimescola le carte in tavola. Manfredonia che fino a qualche giornata fa era sola al comando scivola ancora, proprio nello scontro diretto contro Foggia, dopo un over-time, mentre la capolista Cerignola, continua imperterrita la sua corsa. Vieste e Adria agganciano in classifica i sipontini, mentre dietro Castellaneta e Ruvo provano a distaccarsi dalla zona calda. Lo stop di Brindisi, Altamura e Lecce permette a Fasano di rifarsi sotto. In coda la situazione non muta con Santeramo e Angiulli a 4 e Barletta a soli due punti.

Fa da corsaro il Vieste sul difficile parquet di Lecce. I garganici sono bravi a imprimere il loro ritmo al match e a far salire in cattedra le loro stelle più rappresentative: Neal (21pnt) e Williams (18pnt), nonostante coach De Santis debba fare a meno di Guede, infortunatosi in corso d'opera. Dopo il primo tempo chiusosi 21-40, Lecce ha provato a scuotersi, ma il Vieste ha subito corretto il tiro. Per gli uomini di Scialpi c'è stato poco da fare. LECCE 52 – VIESTE 75

Una super prestazione di Di Salvia ha permesso ai ruvesi di aggiudicarsi l'incontro contro l'Angiulli Bari. ANGIULLI BARI 64 – RUVO 78

Ha ceduto il passo ad un ottimo Fasano la Bawer Altamura, che non solo perde il match, ma vede ribaltarsi anche la differenza a canestro. Partita chiusa già nel primo quarto quando Manchisi (21pnt) e co. hanno costruito il parzialone di 25-8. L'Altamura ha avuto bisogno di più di un quarto per rimettersi in carreggiata, ma le sortite offensive dei viaggianti sono state rispedite al mittente dal un Fasano chirurgico a tiro. FASANO 82 – ALTAMURA 67

Gara che non si era messa di certo bene per l'Adria che subito dopo la palla a due si è ritrovata sotto di 10 lunghezze. Poi, però, Delli Carri (24pnt) ha preso per mano i suoi compagni portandoli alla vittoria ADRIA BARI 81 – FASANO 72

Non è bastato un Barletta volitivo per provare a strappare i due punti al Castellaneta, che infila 5 vittorie consecutive. Dopo un rassicurante 12-21 del primo quarto, con i viaggianti ad attaccare bene la zona avversaria, Barletta ha provato con Balducci (19pnt) a recuperare il gap, ma una strigliata di Compagnone è servita per far rientrare in partita in maniera veemente i propri ragazzi. Rotolo (16pnt) e Pizzo (14pnt) hanno suonato la carica e il Castellaneta ha vinto. BARLETTA 60 – CASTELLANETA 75

Partita ostica anche per Cerignola nonostante di fronte si avesse una squadra molto giovane come Santeramo. I murgiani hanno tenuto ben un tempo, ma con l'andare dei minuti gli ofantini hanno quadrato il cerchio e hanno dilagato. Come sempre Pannaggio (27pnt) e Spud (24 pnt) i migliori marcatori del match. SANTERAMO 67 – CERIGNOLA 98

E chiudiamo con la sfida delle sfide. Il derby infuocato tra Foggia e Manfredonia che si conclude dopo un supplementare. Gara sempre in bilico con Bohanon (26 pnt) e Rubbera (30 pnt) da una parte e Vigilante (28pnt) e Taylor (22 pnt) dall'altra a scaricare nel cesto punti pesanti. Dopo il primo tempo, chiuso 47-41, il Foggia ha approfittato del momento di appannamento dei locali per portarsi avanti nel punteggio, ma alla fine dei 40' il tabellone recitava 89 pari. Nell'over-time i locali hanno perso per falli i suoi uomini migliori, mentre Alvisi è stato espulso per proteste. La Diamond ha quindi potuto portarsi avanti nel punteggio e vincere lo scontro diretto. MANFREDONIA 99 – FOGGIA 106 dts

La prossima di campionato riserverà più di una super sfida. Si parte con la sfida del sabato tra Brindisi e Santeramo, con i primi concentrati nel voler conquistare 2 punti fondamentali nella sfida promozione, mentre domenica potrebbero rispondere Altamura e Fasano, impegnate rispettivamente contro Angiulli e Barletta. Castellaneta-Lecce, anch'essa ha sapore di finale, mentre Ruvo ospiterà Cerignola. Vieste-Manfredonia e Foggia-Adria i big match da non perdere. Buon Basket a tutti.