Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

MANFREDONIA, FOGGIA E VIESTE A BRACCETTO IN TESTA

Giovedì 23 Ottobre 2014 in News

Risorgono Ruvo, Cerignola e Angiulli, male Altamura

Seconda giornata nel campionato di serie C regionale che vede alcune conferme come quelle del Vieste e Diamond Foggia al comando insieme al Manfredonia, entriamo nel dettaglio.

Facile affermazione tra le mura amiche per il Manfredonia, che dopo un primo quarto ad appannaggio degli ospiti altamurani, addirittura in vantaggio di 10 lunghezze, la squadra di casa si ritrova, spinto da Bohanon e Rubbera oltre che dal suo meraviglioso pubblico, fa suoi i successivi due quarti, quelli che formano un divario devastante tra le due compagini, a niente serve un ultimo quarto pieno d'orgoglio della Libertas Bawer Altamura, MANFREDONIA 74 - ALTAMURA 53.

Vince e convince la Diamond Foggia in quel di Barletta. Trasferta che doveva essere facile è così è stato. Primo quarto combattuto ma poi si è vista la differenza tra le due compagini, più esperti e quadrati i foggiani , molto giovani e quindi inesperti i barlettani, Taylor e Vigilante con 24 e 16 pt sugli scudi. Il play americano ha dato saggio della sua classe anche dalla lunga distanza, buona la prova anche di Macchiarola. Per il Barletta buona prova di Degni autore di 17 punti e ultimo ad arrendersi. BARLETTA 50 -  FOGGIA 69

Finiamo il lotto delle squadre di testa con la vittoria facile del Vieste in terra murgiana, gara contro il Santeramo giocata però ad Altamura, causa impraticabilità del campo della squadra di Labarile. Proprio i murgiani partono forte e spingono sull'acceleratore nel primo quarto dando la speranza di poter dar filo da torcere ai forti viestani, tre bombe li portano al riposo breve di ben 6 lunghezze, 15-9. E' in questo momento che coach De Santis cambia alcune pedine e sistema la difesa fino a quel momento opaca, i viestani si riprendono e vanno al riposo lungo in vantaggio di 5 punti. Nella seconda parte di gara non c'è praticamente storia, salgono in cattedra Neal (25 pnt), William (16pnt) e Sirena (13pnt) e per i volenterosi e giovani santermani è notte. SANTERAMO 53 - VIESTE 76

nelle altre gare l'olimpica cerignola si sbarazza, faticando oltremodo, dell'ottima adria bari. Baresi quasi sempre in avanti, eccezion fatta per l'ultimo quarto, quello in cui l'Olimpica ha messo a referto ben 30 punti dando la sferzata decisiva alla gara, molte le assenze tra i foggiani ancora in attesa dell'esordio del play Panaggio. Buona la prova di Trouvillon (22 pnt e 19 rimbalzi) OLIMPICA CERIGNOLA 75 – ADRIA BARI 59

Facile vittoria per l'altra barese, l'Angiulli Bari che prima quasi mortifica gli avversari, la New basket Lecce, portandosi a fine terzo quarto in vantaggio di 25 punti, vedendo poi nell'ultimo quarto vanificato quasi del tutto il gap accumulato. Infatti l'ingresso di alcuni under salentini ha spinto la squadra fino al - 5, spinta da Marra (14 pnt). ANGIULLI BARI 69 – NEW BK LECCE 62.

La Pallacanestro Brindisi fa suoi i primi due punti della stagione e lo fa contro l'ostica Castellaneta, sorretta da alcuni tifosi e con il morale alto dopo la convincente vittoria all'esordio contro il quotato Ruvo. Primo quarto equilibrato con Rotolo per gli ospiti a tenere viva la sua squadra, per lui 27 pt alla fine e top scorer di giornata. Nel secondo quarto Brindisi ingrana la marcia e prova l'allungo grazie a Castellitto e Rubino, 38-30 a fine primo tempo. Nel terzo quarto un incontenibile Rotolo avvicina i suoi al sorpasso, il periodo si chiude con i locali avanti di sole due lunghezze. Nell'ultima frazione ennesima dimostrazione di forza di Rubino che quasi si carica la squadra sulle spalle e la difende dagli assalti ospiti assicurando i primi due punti al Brindisi. PALLACANESTRO BRINDISI 72 – CASTELLANETA 63 

Nell'ultimo match da passare in rassegna, facile affermazione, e prima vittoria, per la Virtus Ruvo contro il Basket Fasano,. Eppure l'inizio non è stato dei migliori per i baresi, infatti la squadra di coach Sordi ha reso la vita difficile al Ruvo per almeno due quarti andando al riposo in vantaggio di due punti. Nel terzo quarto l'esperienza e la classe di Sierra (25pt) e la buona verve a canestro di Rodriguez, iniziano a creare un divario importante tra le due compagini. Black-out fasanese e Ruvo che scappa sul +8. Nell'ultimo quarto gli uomini di coach Lovino respingono gli assalti ospiti e rimpinguano il divario vincendo di 16. Buona gara dei padroni di casa che però vivono ancora di troppi alti e bassi negli stessi quarti.  RUVO 81 – FASANO 65

Nel prossimo turno di campionato interessantissime le sfide del Palaomnia tra Vieste e Castellaneta, quella del PalaPiccinni tra Libertas Bawer Altamura e Diamond Foggia e il derby barese tra Adria e Virtus Ruvo. Sembrano più facili le sfide per Cerignola a Lecce e Manfredonia a Bari in casa Angiulli. Fasano cercherà il riscatto tra le mura amiche contro il Brindisi, mentre nella sfida tra Barletta e Santeramo in palio i primi due punti per entrambe le compagini.

Buon Basket a tutti.