Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

CERIGNOLA AGGANCIA LA VETTA, FOGGIA SUBITO DIETRO

Mercoledì 18 Febbraio 2015 in News

Altamura cade incredibilmente in casa e viene risucchiata nel gruppone play-out

Giornata dalle mille sfacettatura quella appena trascorsa. Infatti cade Manfredonia a Bari contro l'Adria, così facendo ne approfitta Cerignola che va ad appaiarsi in testa a 26 punti. Subito dietro Foggia, che conquista due punti a Fasano, mentre dietro continuano la loro corsa Adria Bari, per l'appunto e Vieste. Sempre più compatto ora il gruppone che vorrebbe evitare i play-out. Un gradino sopra Ruvo a 20 punti, mentre la rocambolesca vittoria di Brindisi ad Altamura, fa sprofondare i murgiani nel gruppo inseguitore, con Castellaneta e Lecce, tutte a 18. Segue a ruota Fasano, mentre ormai è lotta per evitare l'ultima posizione per Angiulli, Santeramo (a 4 punti) e Barletta ferma a 2.

Meritata vittoria quella dell'Adria Bari, in casa propria contro la capolista Manfredonia. Gli ospiti hanno purtroppo subito una giornata storta in fase realizzativa, mentre al Bari le bocche da fuoco hanno scardinato da ogni dove la cassaforte difensiva avversaria, con Albanese (30pnt) instancabile. Dopo il primo quarto (25-8) l'andazzo della partita era chiaro: Bari voleva vincerla. E così è stato. Bohanon per Manfredonia non ha scollinato i venti punti, e per i ragazzi di Ciociola si è messa male. Alla fine nonostante l'esplusione di Ciocca, alla fine del primo tempo, Bari ha fatto sua la gara. ADRIA BARI 85 – MANFREDONIA 59

E' stata una gara in crescendo quella di Castellaneta contro Angiulli. I locali orfani di Vukusic, vengono asflatati dalla verve di Rotolo (22 pnt) e Moliterni (20 pnt), i quali gia neò primo tempo facevano toccare un divario di 20 punti di distacco. Dall'altra parte buona la prova di Ruotolo (28pnt) e Barozzi (15 pnt). ANGIULLI BARI74 – CASTELLANETA 86

Partita spettacolare anche quella giocata a Fasano, con i locali, una delle squadre più in forma del momento. Ma di fronte si aveva una squadra, il Foggia, caparbia, che nonostante l'assenza di D'Arrisi ha saputo reagire nell'ultimo quarto e riacciuffare un pari insperato. Manchisi il miglior realizzatore del match (26pnt), Taylor (22pnt) e Vigilante (19pnt) i migliori per Foggia. Nell'extratime, nonostante il sostegno del pubblico fasanese, il Diamond ha espugnato il palazzetto. FASANO 78 – FOGGIA 79

Giornata decisamente no per gli uomini di Laterza, che hanno ceduto di fronte ad un avversario abbordabile. Dopo un primo tempo (23-20) con più errori che canestri, e con sprazi di bel gioco, vedi la schiacciatona di Barozzi (8 pnt) e le triple di Leo (15pnt), l'Altamura si disunisce dopo la perdita per infortunio di Barozzi. La timida reazione è tutta in De Bartolo (11pnt), Radovic (12 pnt) ed un generoso Di Marzio (6 pnt) che hanno portato gli altamurani anche sul +5. Ma da li in poi Botrugno (8pnt) e Rizzo (12pnt) hanno riscaldato il polso e sono andati a canestro con più continuità dei biancorossi, che nella mani avevano la palla della vittoria, ma Koprivica ha sbagliato i due liberi fondamentali. ALTAMURA 55 – BRINDISI 57

Partita senza patemi d'animo quella di Cerignola contro Barletta, la quale è stata chiusa gia nel primo quarto (28-6). Spud (25pnt) e Panaggio (22pnt) i soliti mattatori. BARLETTA 56 – CERIGNOLA 92

Aveva quasi compiuto l'impresa il Santeramo in terra salentina. Dopo un primo tempo a favore dei locali (34-24), gli ospiti, con un terzo quarto perfetto, erano rientrati in partira (49-45). Quando però l'inerzia sembrava nelle mani dei murgiani, Lecce è venuta fuori e con Marra (21pnt) e Petracca (24pnt) ha portato a casa il risultato. LECCE 66 – SANTERAMO 54

Altra partita rocambolesce è quella giocata a Vieste tra la Sunshine e il Ruvo. Per tutto il tempo le due squadre si sono date battaglia, firmando sorpassi e controsorpassi con giocate da copertina, e con i locali a mettere in mostra i due frutti del lavoro delle giovanili Lauriola (4pnt) e Vecera (1pnt) i quali hanno dato un ottimo contributo. Anche negli ultimi secondi la situazione non è cambiata, con Neal (28pnt) a mettere da tre e firmare il 79-76, sul ribaltamento di fronte Sierra (30pnt) macchina la sua prestazione perdendo palla, ma Sirena (22pnt) non ne ha approfittato. Gli ultimi 7 secondi sono vietati ai deboli di cuore, perchè Sierra da tre ha provato a rifarsi, ma la palla non è entrata nel cesto. VIESTE 76 – RUVO 73

Nella prossima giornata Cerignola e Vieste ospiterànno rispettivamente Angiulli e Barletta, mentre Bari andrà a far visita a Santermo. Le altre partite saranno caldissime in quanto delineeranno meglio la classifica soprattutto nella fascia play-out. Castellaneta-Fasano è la sfida più calda, mentre Brindisi dovrà fare attenzione alla capolista Manfredonia. Lecce, invece, andrà di scena a Foggia, mentre per Altamura il test contro Ruvo ha sapore di finale, dopo le tre sconfitte consecutive. Quindi incollati alle pagine facebook delle squadre per seguire gli aggiornamenti e BUON BASKET A TUTTI