Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

MANFREDONIA ANCORA IN TESTA, SCIVOLONE PER VIESTE E FOGGIA

Mercoledì 28 Gennaio 2015 in News

Adria e Olimpica tallonano la capolista, Brindisi e Lecce insidiamo Altamura e co.

La prima giornata di ritorno regala due “vendette” sportive: Brindisi rifila un +17 a Foggia, mentre Cerignola asfalta un Vieste contratto. L'Adria tiene il passo del Cerignola, vincendo il derby contro Angiulli, e tallona Manfredonia che domina Fasano. Importanti vittorie di Ruvo e Altamura rispettivamente contro Castellaneta e Santeramo. Infine la vittoria di Lecce contro Barletta avvicina i salentini al gruppo di testa.

Nella prima sfida di Sabato, il Diamond Foggia è incappato in una brutta sconfitta nell'ostico campo di Brindisi. Partita combatutta punto a punto per ben 35 minuti da parte delle due squadre, ma un inaspettato calo dei foggiani nell'ultimo quarto ha regalato i due punti all'Invicta. Buona la prova di D'arrisi (20pnt) e Padalino (16pnt) per Foggia, mentre Botrugno (17pnt), Leo (14pnt) e Licciulli (15pnt) i migliori per i locali. BRINDISI 84 FOGGIA 67

E' durata un tempo la sfida tra Cerignola e Vieste, con i padroni di casa finalmente al gran completo. La fame di vittoria, dopo 3 ko dei foggiani, ha prevalso e per Vieste c'è stato poco da fare. Al termine del primo tempo le squadre erano sul 36-34, ma Vieste veniva da un quarto perso 26-12. L'emorragia è stata incontenibile e la barca di coach De Santis ha imbarcato acqua fino ad affondare, perdendo anche per infortunio il suo timoniere Neal (18pnt). Trouvillon (22pnt) e Panaggio (21pnt) non hanno fatto sconti. CERIGNOLA 80 – VIESTE 58

Gara tirata fino all'ultimo quella tra Ruvo e Castellaneta, con gli ospiti in vantaggio fino agli ultimi minuti del primo quarto. Una gara il cui punteggio è stato un elastico con i viaggianti mai in grado di allungare oltre il +10. La miglior precisione dalla lunetta di Ruvo nei momenti più caldi del match ha fatto si che i locali stessero attaccati al match, rientrando grazie alla buona prova di Di Salvia (16pnt), e alla fine ribaltassero la situazione. Il solito Moliterni (30pnt) e Resta (18pnt) non sono bastati a Castellaneta per portare a casa i due punti, le assenza di Rotolo e coach Compagnone hanno pesato. RUVO 75 – CASTELLANETA 73

Ha rispettato il pronostico la Bawer Altamura che ha vinto il derby contro Santeramo. Partita non entusiasmante quella del PalaVitulli, ma che Altamura ha vinto grazie ad un buon terzo tempo. Il gap di 26 punti e le percentuali a tiro basse hanno tagliato le gambe ai santermani che fino ad allora ci avevano messo molto impegno, soprattutto grazie a Difonzo (19pnt). Per Altamura, Barozzi (32pnt) e un ritrovato De Bartolo (21pnt) sono stati i migliori. SANTERAMO 73 – ALTAMURA 104


Quando ci si trova di fronte una squadra che parte con il coltello tra i denti e piazza così nei primi 10 minuti un parziale di 30-8 è difficile rientrare, specie se ad aggiungersi a questo c'è un certo Rubbera che fa segnare 40punti a referto con uno stratosferico 8 su 9 da tre. La partita si può riassumere in queste poche righe, anche se ad onor del vero i viaggianti nel secondo tempo hanno cercato di rientrare con Manchisi (22pnt) e Santoro (19pnt). MANFREDONIA 91 – FASANO 78

Non è stata semplice la sfida per Lecce contro Barletta. Nonostante la posizione in classifica i locali sono sempre stati attaccati al match, calando nell'ultimo quarto, 4-13. Partita comunque dai tanti errori e dalle percentuali basse, ma nonostante questo Marra (19pnt) è il solito cecchino. BARLETTA 45 – LECCE 60

E' dell'Adria il derby barese tra la squadra di coach Lo izzo e l'Angiulli. Sfida sentitissima, che si è aperta con tre triple di fila degli angiullini. Ma l'Adria, nonostante l'assenza di Ambruoso, non ha demorso e si è portata sul +8. Il secondo quarto ha visto un rientro dell'Angiulli che ha chiuso il primo tempo sul -1. Il secondo tempo è stato di marca “adriese” con Albanese (28pnt) e Maietta (22pnt) a fare gli straordinari. Buona la prova dell'ultimo acquisto Delli Carri (12pnt) che va ad impreziosire una rosa già molto ampia. ANGIULLI BARI 61 - ADRIA BARI 81

Nella seconda giornata di ritorno Manfredonia è chiamata all'esame Bawer Altamura, mentre tra Adria Bari e Cerignola solo una continuerà la marcia di avvicinamento alla capolista. Fasano-Ruvo e Castellaneta-Brindisi saranno altre due sfide interessantissime, Vieste ospiterà Santeramo, mentre Lecce se la vedrà con l'Angiulli; infine Foggia sfiderà Barletta.

Come sempre Buon Basket a tutti.