Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA DI SQUADRA, I PRIMI 2 PUNTI SONO TUOI

Lunedì 21 Settembre 2015 in News

Buona la prima per i ragazzi altamurani che piegano l'Angel Manfredonia

E' terminata 81-77 per la Libertas Altamura la sfida del PalaPiccinni tra la compagine murgiana e l'Angel Manfredonia. Sfida che già alla vigilia si preannunciava ostica e che si è confermata tale viste le tante individualità presenti sul parquet che hanno dato vita ad un match intenso, senza esclusione di colpi e incerto fino all'ultimo secondo. Per la squadra di coach Ciociola è mancata la lucidità, sul pari 60-60, quando mancavano 4'36'' al termine, dopo una bella rimonta, non è riuscita a sfruttare il momento di appannamento degli altamurani. Probabilmente avrà pesato la panchina corta a disposizione del coach. Il team biancorosso, invece, è riuscito a pungere in ogni occasione a sua disposizione permettendo di allargare le maglie difensive avversarie grazie ad una precisione da tre quasi chirurgica, poi l'immensa prova di carattere in difesa e la grande prestazione del collettivo sono stati i giusti ingredienti per portare a casa i primi due punti della stagione. L'unica nota stonata è l'infortunio di Tom Woods.

La cronaca

I primi 10 minuti sono scivolati via in sostanziale equilibrio, con i locali ad infiammare il pubblico dalla distanza, grazie alle due triple di Fui, mentre per l'Angel il duo americano Bohanon-Miller faceva la voce grossa da ogni parte del campo. Il 17-17 sanciva che l'equilibrio regnava sovrano, ma la difesa altamurana lanciava segnali positivi.

Nella seconda frazione coach Laterza comincia a ruotare gli uomini a sua disposizione, tenendo sempre alto il ritmo della gara. La mossa produce gli effetti sperati e la Libertas si porta sul +8, costringendo la panchina sipontina a chiamare time-out. I viaggianti non riescono a ricucire il gap e si va al riposo sul 41-30.

Nel secondo tempo non si segna per ben due minuti, complici le polveri bagnare delle bocche da fuoco delle due squadre, ma De Bartolo sblocca la stasi del match da oltre l'arco portando i suoi sul massimo vantaggio, +17. La partita si rianima e vive di botta e risposta, ma l'Angel alza l’intensità difensiva, con una zona press, e ricuce lo strappo,che porta Ciccone e compagni sul -6. L'Altamura, però, non si scompone e ricomincia a macinare gioco e punti, fino all'infortunio di Woods, che viene accompagnato a bordo campo dai suoi compagni. Il gioco si riprende in un silenzio irreale ma un buzzer beatter di Barozzi da tre, che vale il 56-42, fa esplodere il palazzetto.

Al rientro Aliberti cerca, con una bomba, di cambiare l'inerzia del match, ma la Libertas risponde a tono con il neo entrato Manicone, bravo a farsi trovare pronto nonostante non sia mai sceso in campo fino a quel momento. Al trentasettesimo gli arbitri, però, non fischiano un netto antisportivo ad Alvisi, il quale fa un plateale fallo su Fui che lanciava in contropiede, zero contro uno, Manicone. Oltre al danno si aggiunge la beffa, in quanto i murgiani esauriscono il bonus falli e subiscono il pareggio. Fortunatamente Perrucci in penetrazione subisce un fallo antisportivo da D'arrisi e questo produce un vantaggio di 4 punti che dura solo qualche secondo, a causa di una bomba di Bohanon e ad un 1su2 di Aliberti dalla linea della carità. Sul capovolgimento di fronte Fui si inventa 5 punti consecutivi che diventano 8 quando De Bartolo scarica la quarta tripla. La fiducia degli altamurani aumenta, le maglie difensive si stringono ma una reazione di Perrucci, dopo un fallo subito, produce un fallo tecnico a favore dei viaggianti. Il time-out di Laterza serve per stemperare gli animi, ma al rientro lo 0su2 dello stesso dalla lunetta fa mugugnare il pubblico. Coach Ciociola ci crede e invita i suoi al fallo sistematico, Difonzo prima e Manicone poi fanno 1 su 4, mentre dall'altra parte Bohanon, a 12'' dal termine, si inventa la bomba del 80-77. I sipontini, però, non sono bravi a fermare subito il tempo e il successivi tiri liberi di Barozzi sono una sentenza. Con 4 punti da recuperare e 5 secondi da giocare l'Angel non produce il canestro della disperazione. Alla sirena il tabellone recita Libertas Altamura 81 – Angel Manfredonia 77.

LIBERTAS BK ALTAMURA 81 - ANGEL MANFREDONIA 77


Arbitri O. Todisco di Putignano (primo arbitro) e R. A. Ferrari di Cellamare (secondo arbitro).

Tabellini Altamura: Woods 10, Barozzi 10, De Bartolo 17, Radovic 3, Esposito 2, Fui 21, Perrucci 11, Difonzo 4, Manicone 3, Castellano n.e., Allenatore Lateraza, Vice all. De Bartolo V.
Tabellini Manfredonia: Miller 20, Carmone n.e, Bohanon 23, Vaira n.e., Gramazio 7, Aliberti 11, Ciccone, Castigliego n.e., Alvisi 5, D'arrisi 11, Allenatore Ciociola, Vice all. Carbone
Parziali: 17-17, 41-30, 56-42, 81-77
Note: Antisportivo fischiato a D'arrisi, Fallo tecnico fischiato a Perrucci, usciti per 5 falli De Bartolo, Radovic per la Libertas Altamura, Miller per Manfredonia