Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

ALTAMURA ATTENDE NARDO'

Venerdì 14 Ottobre 2016 in News

Domenica al PalaPiccinni arriva la corazzata Nardò

La scorso anno è stata la vera dominatrice della regular season, mancò l'accesso alla poule promozione dopo una sciagurata semifinale-finale persa contro la Diamond Foggia. Quest'anno la società neretina si è superata allestendo un roster da paura. I vari Durini, Bjelic, Chirico, Provenzano e i due Dell'Anna rapresentano un lusso di categoria, ma già lo scorso anno li abbiamo ammirati. In più si aggiunga il play Stella, ex Bisceglie, l'Americano Johnson e Polonara, fratello del giocatore che gioca in "Serie A". Il direttore d'orchestra: coach Olive, lo scorso anno a Francavilla.

Il cammino affrontato dal Nardò in queste prime 3 giornate è stato subito d'impatto: sconfitta in casa all'esordio contro Mola e vittoria nell'ultima gara contro l'Udas (queste secondo molti sono le tre corazzate che si contenderanno il primato con l'inserimento di qualche outsider che analizzeremo nei prossimi articoli), di mezzo, la vittoria contro la Diamond a Foggia, proprio quel Foggia che interruppe i loro sogni di gloria dei salentini lo scorso anno.

Sfida, quindi, proibitiva dove. almeno sulla carta. si parte sconfitti, ma sappiamo che il basket è imprevedibile e se il PalaPiccinni si riempisse potrebbe essere un fattore.Purtroppo la perdita di Fui non gioca alla Libertas in un trittico di partite difficilissimo (ospiteremo Mercoledì nel turno infrasettimanale l'Udas e Domenica saremo di scena a Foggia), sarà dura per i ragazzi a disposizione di coach De Bartolo.

Appuntamento Sabato alle 18,30.

Intanto nella scorsa giornata Ostuni, Mola e Olimpica vincono e mantengono il primato a punteggio pieno. Ostuni è corsaro a Manfredonia, mentre Mola piega il Martina Franca, mentre l'Olimpica ha la meglio in casa del Monopoli anche senza il lungo americano, infortunato. Nardò e Udas dopo lo scontro diretto viaggianoa 4 punti, insieme a Ruvo vincitore del derby murgiano, Vieste che asfalta l'Adria, e Monopoli. A due oltre ad Altamura ci sono anche Manfredonia, Martina Franca, e vengono raggiunte anche Ceglie e Foggia che vincono le loro prime gare dopo un over-time di Francavilla e Castellaneta. Queste ultime insieme a Bari chiudono la classifica ancora a zero punti.