Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

SPETTACOLO ALTAMURA, PIEGATO IL RUVO

Domenica 9 Novembre 2014 in News

Grande dimostrazione di forza della squadra altamurana

Una Libertas quasi perfetta esce bene dal big match contro il Ruvo del duo Sierra e Rodriguez, grazie ad una eccellente prestazione collettiva. Partita studiata a fondo dal duo Laterza e De Bartolo, che ha francobollato sempre un uomo su Sierra ed ha fatto in modo che la squadra sfruttasse i centimetri dei propri lunghi. Nonostante il problema al ginocchio di Fui, il capitano ha risposto bene sia in difesa che d’avanti, mettendo a referto 16 punti. Ma la vera forza della squadra è il collettivo, Di Marzio, Calia e Manicone quando sono entrati hanno dato il loro apporto anche in termini di realizzazioni, mentre è stata superlativa la prova di Favia, che quando era in campo ha limitato Sierra, gara comunque condita con una tripla che ha fatto esplodere il palazzetto. Barozzi e Koprivica perfetti. Tornano inoltre a sorridere le percentuali da oltre l’arco 6/11, 5/9 dalla lunetta e un 52,8% da due. Tornando alla gara, questa è stata equilibrata nel primo tempo, ma alla ripresa i viaggianti hanno subito un braek di 16-0 che gli ha spezzato le gambe. Nell’ultimo quarto non sono bastate le sortite offensive di Sierra (implacabile da tre), Rodriguez ed Arbore per riacciuffare i padroni di casa. La gara si è chiusa 81-68 tra gli applausi di un pubblico altamurano delle grandi occasioni.

La cronaca

La Bawer Libertas Altamura si presenta alla super sfida della 5^ giornata di campionato, con Fui e De Bartolo limitati da piccoli acciacchi fisici, ma loro stringono i denti e scendono in campo, mentre dall’altra parte Ruvo tessera Altamura, fino alla scorsa settimana a Cerignola. I quintetti iniziali sono i seguenti Fui, Barozzi, De Bartolo, Koprivica e Radovic per Altamura, Sierra, Rodriguez, Arbore, Picuno e Di Salvia per Ruvo. Le premesse sono subito confermate dal grande ritmo che le due squadre impongono al match. In un amen Ruvo si porta sul 4-0 grazie ad un Rodriguez che nelle prime battute sembra ispiratissimo. Ma dall’altra parte Radovic suona la carica in penetrazione e Fui per due volte prova da tre, ed è al secondo tentativo che esplode di gioia in quanto la palla si insacca. Ruvo, però, mostra subito i denti e con Picuno prima e Sierra poi si riporta avanti 5-8. I botta e risposta si ripetono, ma Laterza chiama un time-out per rimettere le cose a posto in attacco. Al rientro Sierra sfrutta l’occasione e mette dentro la tripla, condendo la sua azione con un giro dalla lunetta per il fallo di Di Marzio. Il ragazzo, però, si riscatta subito depositandone due di fila e firmano il pari 11. Coach Lovino, allora, è chiamato a tirar fuori dalla mischia Rodriguez per aver accumulato già due falli e mette dentro il neo-acquisto Altamura. Il primo quarto si chiude sul 16-13 con Fui che mette dentro la seconda tripla.

Al rientro Manicone e Calia sostituiscono Fui e Barozzi. La scelta di Laterza viene premiata in quanto i due danno il loro contributo andando a referto, mentre Radovic con un coast to coast infiamma il pubblico. L’Altamura prova a fare la lepre ma Sierra porta tutti con i piedi per terra scaricando da oltre l’arco, mentre Rodriguez porta avanti i suoi. Vantaggio che dura poco perché Barozzi recupera palla parte in contropiede e con un terzo tempo mette dentro una schiacciata paurosa, che lascia a bocca aperta più di uno spettatore., 26-26. A seguire il pubblico di casa va in delirio quando Fui mette dentro l’ennesima tripla. Coach Lovino, allora, chiama un time-out per interrompere la verve avversaria, ma al rientro Koprivica si sblocca anche grazie ad un assist quasi pallavolistico di Barozzi. Nel finale di tempo Sierra ha ancora la lucidità di metter dentro da tre, mentre Favia risponde su fil di sirena ed è 37-31.

Dopo la pausa lunga, la Bawer entra in campo decisa ad ammazzare il match. Koprivica, allora, è implacabile e fa 4/4. Il Ruvo incappa in un lungo passaggio a vuoto che fa scappare via la Libertas, il parziale di 16-0 stordisce gli avversari. I ruvesi sono costretti a richiamare in panchina Arbore, rimasto a terra per qualche secondo a causa di un colpo fortuito, ed è proprio Picuno a fermare l’emorraggia. Il Ruvo si aggrappa al brio di Sierra e ai viaggi in lunetta di Rodriguez per riaprire il match, ma un 4-0 confezionato da Manicone ristabilisce le distanze. Alla fine del terzo quarto c’è ancora tempo per vedere una bomba di Arbore ed un canestro di Di Marzio. Si va agli ultimi 10’ con il risultato sul 68-45.

La ripresa comincia con Ruvo a premere sull’acceleratore per recuperare il divario. Sierra si carica la squadra sulle spalle e da il la alla carica. Dopo la quarta bomba del n° 20 uruguagio, Barozzi va a schiacciare in contropiede, ma il Ruvo da continuità alle sue azioni con Arbore. L’Altamura risponde ancora con una schiacciata, questa volta di Koprivica, ma si nota che la lettura del gioco altamurano è meno fluida, forse perché gli altamurani sono appagati dal risultato. Sierra continua a far impazzire coloro che lo marcano a uomo, portando i viaggianti sul -11, mentre De Bartolo ricaccia dietro gli avversari con una tripla. Laterza spezzetta comunque il gioco con un time-out ed invita i suoi a tener duro ancora per poco. Gli altamurani si rimboccano le maniche e chiudono la partita sul 81-68 tra il boato del pubblico locale.

BAWER LIBERTAS ALTAMURA – TALOS RUVO 81-68

Parziali: 16-13, 37-31, 68-45-81-68 (16-13, 21-18, 31-14, 13-23)

Tabellini Bawer Libertas Altamura: Barozzi 18, Radovic 10, Koprivica 12, Fui 16, De Bartolo 6, Favia 5, Calia 2, Di Marzio 6, Manicone 6, Tamborra ne, All. Laterza, Vice All. De Bartolo V.

Tabellini Talos Ruvo: Arbore 11, Sierra 26, Di Salvia 4, Rodriguez 16, Picuno 6, Altamura 2, Quagliarella 2, Lorusso ne,  Lorusso M., Cantatore, All. Lovino, Vice All. Loiodice