Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

BRINDISI CORSARO AD ALTAMURA

Lunedì 16 Febbraio 2015 in News

Terza sconfitta di fila per i biancorossi

La Bawer Altamura si infila in un tunnel buio che sembra non aver uscita. Dopo le sconfitte contro Manfredonia e Foggia, la Libertas cade in casa contro Brindisi e viene risucchiata nel gruppone che vuole evitare i play-out. Una gara giocata punto a punto, con nessuna delle due compagini in grado di prevalere sulle altre. Purtroppo l'Altamura ha pagato la giornata no da oltre l'arco (3/21), ed inoltre la perdita, durante la gara, di Barozzi, per infortunio, ha pesato e non poco. Nonostante questo, i murgiani erano riusciti nell'ultimo quarto a portarsi anche sul +5, con Di Marzio, bravo a sacrificarsi sotto le plance e Radovic e De Bartolo a trovare continuità d'avanti. Purtroppo nelle fasi calde del match, qualche lettura sbagliata in fase di costruzione, e quei due tiri liberi sbagliati da Koprivica a 3'' dalla fine, sul 54-55, sono valsi la sconfitta.

La cronaca

Laterza ripropone il quintetto tipo, dopo che la scorsa giornata tenne Barozzi in panca. Koprivica e Barozzi, appunto, a costituire il muro difensivo, mentre Fui, De Bartolo e Radovic a giostrare da esterni, coach Rubino risponde con Minchetti, Botrugno, Rizzo, Leo e Castellitto. Dopo la palla a due è Castellitto ad aprire le danze a fil di sirena, ma Barozzi mette in chiaro le cose. I ritmi sono blandi, l'Altamura perde più volte palla e fa in modo di agevolare il primo mini break di 0-5 del Brindisi, coronato da una bomba di Leo. È sempre Barozzi a rispondere agli avversari, questo scuote i biancorossi, che sull'asse De Bartolo-Radovic regalano spettacolo. Sul risultato di 8-9, l'Invicta ferma il gioco per un time-out. Laterza ne approfitta per cambiare le carte in tavola e mandare nella mischia Di Marzio e Favia, per Fui e Koprivica. Negli ultimi minuti regna la confusione. C'è il tempo per vedere una bella stoppata di Di Marzio e un canestro allo scadere di Castellitto, il quale fissa il risultato sul 9-12.

Nella seconda frazione di gioco la musica non cambia. I canestri latitano a causa delle percentuali al tiro bassissime. Fui, finalmente si sblocca in penetrazione, ma la giornata da oltre l'arco è negativa sia per il capitano che per Favia. L'Altamura, però, sfrutta i passaggi a vuoto degli avversari e dopo un gioco da tre di Koprivica si porta in vantaggio 16-14. Si innesca, allora, un botta e risposta che anima il match, fino alla schiacciatona di Barozzi, che induce coach Rubino al secondo time-out. Questo è come un gas soporifero per lo spettacolo che torna a latitare, se non per la seconda stoppata di Di Marzio. Sull'ultima azione del primo tempo, Barozzi scatta in difesa, dopo che un suo compagno aveva perso la palla, salta e riesce a stoppare al tabellone una palla diretta al canestro. Questo fa esplodere il palazzetto, ma il rovescio della medaglia è l'infortunio del numero 20 altamurano ad un dito (il ragazzo verrà prontamente accompagnato al prontosoccorso). Il primo tempo si chiude con la Libertas avanti nel punteggio, 23-20.

Quando riprendono le ostilità, il Brindisi prende coraggio e in un amen ribalta le cose con due triple consecutive di Leo, ma è ancora Di Marzio, prima a stoppare lo stesso Leo, poi ad andar a mettere un bel gancio che porta i suoi sul -1. Dopo un coast to coast di Rizzo, Favia scarica da tre e la successiva penetrazione di Radovic fa pensare che la Bawer si sia rimessa a giocare come sa. Ma è Botrugno con una bomba a riportare avanti i suoi, e dopo uno stop e tiro di Favia, Minghetti mette dentro ancora da oltre l'arco. La Libertas si disunisce e proprio capitan Fui si becca per proteste un tecnico,che fortunatamente produce solo due punti per l'Invicta. La sirena chiude il terzo quarto sul 36-40.

Gli ultimi 10' si aprono con una schiacciata di Koprivica e un contropiede di Radovic, che riportano l'Altamura in parità. Ma ci pensa Botrugno A. da tre a mettere fieno in cascina per i viaggianti. Fui invece, dall'altra parte, continua a far lite con il canestro, ma fortunatamente le cose vanno meglio in penetrazione. L'Altamura, allora, prova a reagire e con una bomba di De Bartolo si porta sul 49-44. A questo punto, gli uomini di Laterza vanno in debito di idee e cominciano a sbagliare, Laterza prova con due time-out quasi consecutivi a spronare i suoi, e la risposta la trova nel solo De Bartolo che si carica la squadra sulle spalle e scarica ancora da tre. La sfortuna dei locali è che di fronte si ha una squadra che trasfrorma in oro anche le giocate più assurde, così Botrugno in caduta, mette dentro il canestro, condito con un giro dalla lunetta che porta il risultato sul 52-52. Gli ultimi secondi sono un sussegirsi di emozioni, che portano Koprivica a 3'' dal termine, sul risultato di 52-53, a giocarsi la partita. Purtroppo il montenegrino sente la tensione e li sbaglia entrambi, ciò che non fa Botrugno dall'altra parte. L'ultimissima azione produce sono un viaggio dalla linea della carità di Favia che chiude la gara sul 55-57.

BAWER LIBERTAS ALTAMURA 55 – INVICTA BRINDISI 57

Parziali: 9-12, 23-20, 36-40, 55-57

Tabellini Bawer Libertas Altamura: Fui 4, Barozzi 8, De Bartolo 11, Radovic 12, Koprivica 8, Favia 6, Manicone, Di Marzio 6, Castellano ne, Rainò ne, All. Laterza, Vice all. De Bartolo

Tabellini Invicta Brindisi: Minghetti 3, Botrugno 8, Rizzo 12, Leo 15, Castellitto 7, Rubino 2, Bagordo 4, Botrugno A. 3, Ciccuilli 3, All. Rubino